MILAN-NAPOLI:UNA SFIDA LUNGA 30 ANNI

Milan-Napoli non è una partita come tutte le altre. Da circa 30 anni questa sfida ha un fascino incredibile, una partita che mette di fronte due città tanto belle quanto diverse per cultura e tradizione.
La rivalità sportiva delle due squadra ha inizio nella stagione 1986/1987, quando il Napoli alza lo scudetto proprio ai danni del Milan.
Erano gli anni della prima era Berlusconi come presidente del Milan. L’epoca in cui in questa partita si sfidavano gente del calibro di Maradona e Van Basten, Careca e Gullit, Giordano e Rijkaard, giusto per citarne alcuni.
Negli anni successivi questo match diventa un classico del calcio italiano, uno spettacolo esportato in tutto il mondo, grazie alle idee rivoluzionarie di Arrigo Sacchi e del bel gioco dell’allenatore del Napoli Ottavio Bianchi.
Nei primi anni 2000 le cose cambiano radicalmente. Il Milan vince in Italia e in Europa, il Napoli, purtroppo, naviga da un fallimento ad un altro, militando tra la serie C e la serie B.
Quando, però, il Napoli ritorna in serie A questa partita riprende il fascino di una volta. Certo i calciatori sono ben diversi dalle epoche d’oro, ma le sfide tra le due compagini sono comunque ricche di gol e spettacolo.
Dopo qualche anno buio, questa volta da parte del Milan, il match di domani sera alla scala del calcio ripropone una sfida nuovamente di alta classifica.
Probabilmente le due squadre non lotteranno per lo scudetto, ma la lotta al terzo posto per la qualificazione alla Champions League è agguerrita.
Tutto ciò, grazie soprattutto ai due allenatori: Vincenzo Montella e Maurizio Sarri, due personalità totalmente diverse. Il primo introverso e silenzioso, l’altro molto più esuberante. Non solo, anche il modo di far giocare le due squadre è in contrasto, poiché il Milan cerca il classico catenaccio e contropiede all’italiana mentre gli azzurri di Sarri sono ormai conosciuti in tutta Europa per il bel calcio sempre propositivo.
Oltre alla tattica e alla tecnica delle due squadre e degli allenatori, i tifosi si aspettano una partita aperta e con molti gol, un po’ la speranza di ogni amante del calcio quando assiste ad una delle partite più belle del campionato italiano.