Card. Bagnasco ai giovani: “non lasciate morire la speranza”

Napoli. “O l’Europa ritrova la propria anima che non è quella quella dell’economia e della finanza ma è quella dei valori morali o farà sempre più fatica a camminare”. Lo dice il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Cardinale Angelo Bagnasco, al termine della celebrazione tenutasi a Napoli in occasione di una riunione dei vescovi del Sud. “Non lasciate che qualcuno uccida la speranza dei vostri cuori” ha detto Bagnasco, nel corso dell’omelia apertura della seconda giornata del meeting “Chiesa e lavoro” che vede riuniti nel capoluogo campano i vescovi di Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. “Non sarete soli. Con voi ci saranno i pastori della Chiesa”. Ha detto ai giovani presenti.

Un ammonimento, quello di Bagnasco, che arriva mentre si parla ancora del suicidio del giovane grafico 30enne ad Udine, senza lavoro stabile, che prima di morire ha lasciato una lettera di denuncia. “Dentro di me non c’era caos – ha scritto il giovane nella lettera pubblicata dal Messaggero Veneto – Dentro di me c’era ordine. Questa generazione si vendica di un furto, il furto della felicità”.