Immagine di repertorio di una scuola romana

Mi chiama “cagna”, il padre della 16enne lo picchia

Immagine di repertorio di una scuola romana

Roma. “ C’è un mio amico di scuola che mi chiama “cagna” dopo che gli è arrivata una mia foto nuda”. E’ la storia di una 16enne che non ce l’ha fatta più ed ha raccontato tutto al padre. La foto, dopo esser stata mandata ad un’ amica, è stata vista da molti. Il padre decide di vendicarsi picchiando il ragazzo di 18 anni che a sua volta l’ha denunciato. Questa storia, riportata dai colleghi de “La Repubblica” finisce in tribunale. I genitori della ragazza sono stati imputati per lesioni. La storia, però, ha un risvolto. La ragazzina è stata vittima di Cyberbullismo. Infatti la stessa, nei mesi scorsi, non voleva uscire né andare a scuola. E proprio su una facciata della scuola è comparsa una scritta offensiva fatta rimuovere dalla preside. La sua foto dopo che è arrivata al 18enne è stata mandata dal ragazzo ad altri amici di classe. Non è l’unico responsabile ma è considerato colui che avrebbe diffuso maggiormente lo scatto “rubato”.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità