Patrik Schick: il ballerino Doriano


La rubrica dedicata ai talenti del calcio mondiale, solitamente vede protagonisti i giovani calciatori dei vari campionati europei ( Inglese, tedesco, francese e spagnolo) e raramente qualche giovane del campionato italiano viene trattato nel Talent Day, eccezion fatta per Gigio Donnarumma.

Ma partita dopo partita, un ragazzo classe 1996, nato in Repubblica Ceca sta facendo divertire i tifosi della Sampdoria. Il suo nome è Patrik Schick. Il suo ruolo è in attacco, dove può svariare accentrandosi sia da destro che partendo dal centro.
Nasce e cresce tra le fila dello Sparta Praga, la miglior squadra per storia e tradizione del calcio ceco, dove ogni anno vengono selezionati i migliori prospetti nelle giovanili per farli esordire in prima squadra. E anche in questo caso gli osservatori dello Sparta ci hanno visto giusto.
Patrik debutta in prima squadra nel 2014 in una partita di coppa e dopo qualche settimana debutta anche in campionato.
La stagione successiva è in pianta stabile in prima squadra. Finalmente arriva il suo primo gol con la casacca dello Sparta e gioca la sua prima partita a soli diciotto anni in Europa League.
La stagione della svolta per la sua carriera è quella 2015/2016, quando viene ceduto in presto al Bohemians, l’altra squadra di Praga. A fine campionato, in 27 presenze mette a segno 7 gol, attirando l’attenzione di tante squadre europee.
Tra queste c’è anche la Sampdoria, la quale decide di acquistare il cartellino di Schick dallo Sparta per 4 milioni di euro. Mai operazione fu più azzeccata.
In questa sua prima stagione in serie A ha, per ora, collezionato 21 presenze tra coppa e campionato, segnando 7 gol, di cui cinque in campionato a Roma, Lazio, Torino, Juventus e Chievo. Niente male per essere solo un giovane prospetto.
Ma la sua migliore prestazione è avvenuta in questo week end, durante il derby contro il Genoa. Schick parte dalla panchina e quando fa il suo ingresso in campo spacca il match con i suoi funambolici dribbling. E proprio durante una sua azione classica rischia di siglare il gol più bello del campionato: salta quattro calciatori genoani come birilli con tocchi di suola, stile calcetto. Ed è incredibile come un ragazzo della sua stazza riesca a muoversi come un ballerino alla scala di Milano.
La Samp, appena acquistato il calciatore, ha fissato una clausola da 25 milioni. Una clausola assolutamente da rivedere, alzandola almeno fino ai 40 visti i prezzi attuali del mercato.
Le grandi del calcio italiano, su tutte Inter e Juventus hanno mosso i primi passi per arrivare a Schick, e se non dovesse essere in quest’estate, la prossima, luglio 2018 sarà sicuramente quella della definitiva esplosione di questo talento cristallino.

Total
0
Shares
Previous Article

UFFICIALE: Carboni è il nuovo tecnico delle Vespe

Next Article

"Castelluoni's Karma è pronta" - queste le parole di Alessandro Criscuolo: "Ringrazio tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione"

Related Posts