Spettacolare Juve Stabia, quattro gol al Cosenza

Cosenza. Partita delicata per la Juve Stabia, chiamata ad affrontare una squadra in forma in terra calabrese. Un momento negativo per i gialloblu che sono alla ricerca dei tre punti per poter cercare di restare aggrappati alla zona alta della classifica. E’ la prima di Carboni, chiamato a sostituire Fontana. Una partita importante, fondamentale per squadra, società e staff completo. Ed è così che la affronta la 30a di Lega Pro la Juve Stabia. Una gara che si sblocca a mezz’ora del primo tempo, dopo trenta minuti scarsi di occasioni da gol. A portare in vantaggio le Vespe è Lisi al 29’ con un tiro a giro. Perina non può fare nulla. La Juve Stabia è cinica, efficace e pungente. Il raddoppio arriva dopo pochi minuti al 32’ con Kanoute da contropiede. Traversone perfetto di Cutolo che serve Kanoute e infila l’estremo difensore padrone di casa. Inizia il secondo tempo con il terzo gol delle Vespe, a segnare è sempre Kanoute. Accorcia le distanze il Cosenza con Baclet al 68’, ancora il francese ci riprova e segna il secondo gol che riapre la gara. A chiudere definitivamente il match, però, è un eccezionale Lisi che all’ 82’ resiste a Tedeschi entra in area e va in gol. Ci prova ancora Lisi, non contento, di contropiede ma il suo destro esce di poco. Vittoria sofferta ma importante per la squadra di Carboni in un momento delicato come quello attuale. Con questa sconfitta il Cosenza resta fermo a 43 punti, la Juve Stabia sale a quota 52.

COSENZA-JUVE STABIA 2-4

MARCATORI: Lisi al 29′, Kanoute al 32′ e al 48′, Baclet al 56′ e al 68′, Lisi all’84

COSENZA (4-3-3): Perina; D’Anna (dal 46′ Corsi), Tedeschi, Blondett, D’Orazio; Mungo, Calamai, Caccetta (dal 54′ Cavallaro); Statella, Baclet, Letizia (dal 61′ Mendicino). All.: De Angelis

JUVE STABIA (3-5-2): Russo; Camigliano (dal 60′ Giron), Morero, Santacroce; Cancellotti, Matute, Capodaglio, Izzillo, Lisi; Cutolo (dal 78′ Mastalli), Kanoute. All.: Carboni

ARBITRO: Viotti di Teramo