Spettacolo al San Paolo: 3-2 Napoli ma non basta. Juventus in finale

Una gara straordinaria, carica di agonismo e belle giocate ambo i lati.

La partita la sblocca la Juve, come in campionato. Ma questa volta a timbrare è proprio il calciatore che non doveva: Gonzalo Higuain.

Il secondo tempo si apre subito con il pareggio del solito Hamsik, sempre più vicino al record di Maradona.

Purtroppo per i tifosi del Napoli a segnare è ancora il grande ex che fissa il punteggio sul 1-2.
L’orgoglio partenopeo però non muore mai. Mertens appena entrato, su grave errore di Neto, pareggia. Poi è Insigne a portare in vantaggio i suoi.

Tutto questo non basta. A raggiungere la Lazio in finale sono i bianconeri.

 

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinksi (37’ st Allan), Diawara, Hamsik (30’ st Pavoletti); Callejon, Milik (16’ st Mertens), Insigne. A disposizione: Sepe, Rafael, Strinic, Albiol, Maggio, Maksimovic, Rog, Jorginho. Allenatore: Sarri

JUVENTUS (4-2-3-1): Neto; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Rincon (25’ st Pjanic), Khedira; Cuadrado, Dybala (31’ st Barzagli), Sturaro (41’ st Lemina); Higuain. A disposizione: Buffon, Audero, Chiellini, Rugani, Lichtsteiner, Asamoah, Marchisio, Mandragora. Allenatore: Allegri

ARBITRO: Banti di Livorno

MARCATORI: 32’ pt e 13’ st Higuain (J), 8’ st Hamsik (N), 16’ st Mertens (N), 22 st Insigne (N)

NOTE: Ammoniti: Koulibaly (N) Callejon (N), Diawara (N), Ghoulam (N), Rincon (J), Cuadrado (J), Pjanic (J), Dani Alves (J). Espulsi: -. Angoli: 2-2. Recupero: 3’ pt, 6’ st


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità