Ripa salva le Vespe, termina pari al “Menti”

Al “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia si gioca il derby tra Juve Stabia e Casertana, valevole per la 32a giornata di Lega Pro. Una gara dai ritmi alti non per le prestazioni degli atleti delle due compagini ma per il nervosismo generato da un arbitraggio molto discutibile. A sbloccare il risultato sono i padroni di casa. Ripa, al 7’ la mette dentro dopo una mischia in area rossoblu. Scatta una rissa nella zona di centro campo. Il sig. Zingarelli espelle Caopodaglio e Rajcic. Il vero protagonista della prima frazione di gioco è il fischietto di Siena che al 19’ assegna un calcio di rigore per gli ospiti su un presunto fallo in area di rigore ad opera di Morero. La conclusione sul dischetto è ad opera di Ciotola. Partita molto nervosa in campo e sugli spalti tuttavia gli ospiti, che si vanno vedere di più in area di rigore, riescono a portarsi in vantaggio. Gol nato da contropiede, la difesa gialloblu non è riuscita a fermare Orlando mentre si involava verso la porta: è gol.

 

Il pareggio della Juve Stabia avviene nei primi minuti del secondo tempo. E’ sempre Ciccio Ripa a far esplodere lo stadio di Castellammare. Dopo un batti e ribatti in area di rigore con un abile sinistro riesce a sorprendere Ginestra. La gara si svolge in modo abbastanza tranquillo. Le due compagini sembrano non avere sete di gol. Ci prova la Juve Stabia all’ 81’ con Lisi che lancia per Kanoutè, l’attaccante stabiese non riesce a concludere. All’ 87’ Paponi tenta la conclusione dal limite, viene fermato da Lorenzini. Termina 2-2 al Menti. Per le Vespe un secondo pareggio consecutivo.

 

 

Juve Stabia 2 – Casertana 2

6’ Ripa (JS), 19’ Ciotola rig. (C), 40’ Orlando (C), 51’ Ripa (JS).

Juve Stabia: Russo; Cancellotti, Allievi, Morero (Dal 78’ Kanoute), Camigliano, Mastalli, Capodaglio, Izzillo (Dal 71’ Esposito), Lisi, Ripa (Dal 82’ Paponi), Marotta. All. Carboni

 

Casertana: Ginestra; D’Alterio, Finizio, Lorenzini, Ramos J., De Marco, Rajcic, Carriero (dal 72’ Diallo), Ciotola (dal 55’ Giorno), Orlando, Corado (dal 78’ Colli). All. Tedesco

 

Ammoniti: Marotta (JS), Marotta (JS), Rajcic (C), Ramos (C), D’Alterio (C), Carriero (C),Ciotola (C), De Marco(C), Finizio (C),

Espulsi: Rajcic, Capodaglio

Angoli: 3-5

Note: 1289 spettatori per un incasso 10578