Il Napoli del futuro riparte quest’oggi da Roma

Il campionato si è concluso appena due giorni fa. Il Napoli ha disputato una stagione straordinaria, battendo tutti i record della storia della società. L’unico problema è che il grande gioco espresso non è valso nessun trofeo, per un motivo o per un altro.
Da Koulibaly a Mertens, passando da capitan Hamsik, tutto il gruppo azzurro ha in mente un solo obiettivo: contendere lo scudetto alla Juventus. Le distanze non sono più come qualche anno fa e durante questa stagione la differenza tecnico-tattica con i bianconeri non si è vista.
La stagione 2017-2018 del Napoli Calcio inizia questo pomeriggio a Roma. Maurizio Sarri riceverà alle ore 15, nei saloni del CONI, il premio Bearzot. Solitamente ad avere quest’onoreficenza è l’allenatore campione d’Italia, ma dopo la panchina d’oro anche questo premio andrà al tecnico napoletano.  Alla cerimonia prenderanno parte oltre a Tavecchio e Malagò, rispettivamente numeri uno della FIGC e del CONI, ci sarà anche Aurelio De Laurentiis, il quale ha confermato la fiducia a Sarri oltre il suo contratto in scadenza nel 2020, ancora lontano ma la volontà di continuare per molto tempo c’è da entrambe le parti.
Giustamente, però, le due parti si incontreranno e parleranno a quattr’occhi della stagione successiva, proprio quest’oggi al termine della cerimonia. I tifosi azzurri aspettano con ansia l’esito della riunione nella sede della FilmAuro, poiché da questo incontro ripartirà la cavalcata azzurra verso lo scudetto.
Il tecnico nato a Napoli, chiederà certezze sulla permanenza di tutto il gruppo azzurro. E i rinnovi contrattuali di Insigne e Mertens non possono che far felice l’allenatore. Dopo l’incontro a Roma si conoscerà anche il futuro di Pepe Reina, in bilico dopo alcuni diverbi con il presidente De Laurentiis. Sarri lo ritiene imprescindibile, come portiere ma soprattutto come uomo d’esperienza.
Oltre ai discorsi sul mantenimento della rosa e su come muoversi sul mercato per rafforzare ulteriormente la squadra, l’altro argomento importante è l’adeguamento di contratto chiesto da Sarri non troppo tempo fa. De Lauretiis ha in mente di annullare la clausola rescissoria di 8 milioni dal contratto del suo allenatore in modo da aumentargli in modo consistente il suo contratto.

La sensazione è che tutto vada per il verso giusto, con le richieste del tecnico che verranno tutte accettate per continuare a lavorare insieme e soprattutto per cercare di vincere quello scudetto che tanto manca e che tanto Napoli e il Napoli meriterebbero.