Juventus-Lazio: arriva il primo trofeo stagionale, 2-0 per i bianconeri

La grande impresa bianconera partiva da stasera, dalla di coppa Italia contro un’ottima di Simone Inzaghi.
Il Triplete passava da qui. E la pratica è chiusa già nei primi 45′, con un gol di Dani Alves al 12′ è uno di Bonucci al 24′. Lazio inesistente se non per il palo nei primi minuti di Keita, unico attivo negli avanti biancocelesti.
La ripresa viene gestita bene dagli uomini di Allegri. Sono tante le occasioni in contropiede non capitalizzate dagli attaccanti bianconeri. Mentre per la Lazio, anche in questa frazione, solo una grande occasione con Ciro Immobile, che non riesce a battere un super Neto. Per il resto tante azioni offensive abbastanza confuse, con il solito Keita Baldè ha dare fastidi alla difesa juventina.
La strapotenza fisica e tecnica della ha annichilito una Lazio sempre pericolosa durante tutto l’arco della stagione.
Per Inzaghi l’unico cruccio è quello di non aver messo dall’inizio un Felipe Anderson, apparso in ottima condizione psicofisica.
L’emblema di questa vittoria è, sicuramente, Mario Mandzukic. Con un taglio al sopracciglio, combatte e recupera tantissimi palloni. Preoccupante è stata la partita di Higuain, almeno cinque le occasioni divorate dal Pipita.

 

JUVENTUS-LAZIO 2-0 (2-0)

Juventus (4-2-3-1): Neto; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Rincón, Marchisio; Dani Alves, Dybala (78′ Lemina), Mandžukić; Higuaín. A disp.: Buffon, Audero, Lichtsteiner, Benatia, Mattiello, Asamoah, Sturaro, Cuadrado, Léris, Kean. All.: Massimiliano Allegri.
Lazio (3-5-2): Strakosha; Bastos (53′ Felipe Anderson), de Vrij (69′ Luis Alberto), Wallace; Basta, Parolo (20′ Radu), Biglia, Milinković-Savić, Lulić; Immobile, Keita. A disp.: Vargić, Adamonis, Patric, Hoedt, Murgia, Crecco, Lombardi, Djordjević, Tounkara. All.: Simone Inzaghi.
Arbitro: Paolo Tagliavento di Terni.
Marcatori: 12′ Dani Alves (J), 24′ Bonucci (J).
Note – Ammoniti: Dani Alves (J)


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità