La serie B è sempre più vicina, ecco le otto pretendenti per la promozione

Terminato il secondo turno di Playoffs, il calcio campano ha perso le ultime due squadre in corsa per la promozione. Infatti, dopo la Paganese, anche Juve Stabia e Casertana sono state eliminate. Le Vespe non sono riuscite a ribaltare la sconfitta di Reggio Emilia, pareggiano per 0-0 in casa. La Casertana, invece, dopo l’1-1 in casa con l’Alessandria, in terra piemontese il risultato è di 3-1 per i grigi. La Juve Stabia non riesce a buttar giù il muro difensivo della Reggiana creando molto senza concretizzare. Resta l’amarezza di non essere riusciti a passare un turno che sembrava fattibile. Per quanto riguarda la Casertana, l’impresa era già difficile, diventata impossibile dopo il pareggio tra le mure amiche.

Ora, le otto squadre qualificate ai quarti di finale è possibile dividerle in 3 gruppi: le favorite, le outsider e le sorprese.

Nel primo gruppo troviamo sicuramente Parma, Lecce e Alessandria. Le tre formazioni avevano le carte in regola per puntare ad una promozione diretta, ma chi per un motivo chi per un altro, si sono ritrovate in questa bagarre dei Playoffs.

Per quanto riguarda le outsider ci sono Livorno e Reggiana, due squadre con tradizione che potrebbero giocare qualche brutto scherzo alle squadre più attrezzate.  Restano, però, un gradino sotto alle tre favorite per alcune pecche in alcune zone del campo, soprattutto in fase difensiva.
Infine le sorprese. Lucchese, Pordenone e Cosenza. Formazioni che ad inizio stagione non si aspettavano minimamente di arrivare fino a questo  punto. Ma arrivati fin qui vorranno sicuramente giocarsi le loro carte per arrivare almeno alle final four di Firenze. In particolar modo il Cosenza, dopo aver eliminato una corazzata come il Matera, può sognare veramente in grande.
Il sogno serie B continua per queste otto squadre. Una volta passato questo turno, a Firenze potrebbe succedere veramente di tutto. Il prossimo turno, dopo un sorteggio, si giocherà l’andata il 31 maggio e il ritorno il 4 giugno.