Sampdoria-Napoli: 2-4 ma non basta. Azzurri condannati al preliminare di Champions

L’ultima giornata degli azzurri va di scena al Marassi contro la Sampdoria. La giornata è di quelle particolari, si gioca in contemporanea con la Roma per decretare il secondo posto in classifica.

Nel TottiDay, sono sempre i folletti azzurri ad essere i protagonisti in campo. Infatti i più pericolosi sono sempre loro, Mertens ed Insigne, gli autori dei gol nella prima frazione. Meritatissimo il punteggio con il quale si chiude la prima frazione a Genova, merito di un Napoli sempre cinico e spettacolare e colpa di una Samp mai entrata veramente in partita.

Seconda frazione di gioco tutta in discesa per il Napoli. Al festival del gol si iscrive prima Hamsik al 49′ e poi Callejon al 65′, in mezzo il gol della bandiera del solito Quagliarella al 50′, fissa il punteggio finale Ricky Alvarez al 90′. Altre occasioni e belle giocate per i partenopei che chiudono un campionato nel migliore nei modi, con un’altra goleada. Nota stonata sono i due gol subiti da Reina dopo non aver mai rischiato nulla.

La notizia più brutta della stagione arriva dall’Olimpico di Roma. I giallorossi battono il Genoa per 3-2 e condanno gli azzurri al preliminare di Champions. Applausi comunque per la stagione del Napoli per quanto espresso su ogni campo di serie A.

SAMPDORIA-NAPOLI  1-4  

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Bereszyński, Silvestre, Škriniar, Regini; Barreto (75′ Álvarez), Torreira (66′ Palombo), Linetty; Fernandes (54′ Praet); Schick, Quagliarella. A disp.: Krapikas, Hutvagner; Šimić, Dodô, Cigarini, Djuričić, Budimir. All.: Giampaolo
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiricheș, Koulibaly, Ghoulam; Zieliński (68′ Rog), Jorginho (71′ Diawara), Hamšík (84′ Giaccherini); Callejón, Mertens, Insigne. A disp.: Rafael, Sepe; Strinić, Maggio, Leandinho, Zerbin, Albiol, Tonelli, Milik. All.: Sarri
Arbitro: Banti della sez. di Livorno
Marcatori: 36′ Mertens (N), 42′ Insigne (N), 49′ Hamšík (N), 50′ Quagliarella (S), 65′ Callejón (N)
Note-Ammoniti: Škriniar (S)