Carpi-Benevento, uno 0-0 che avvicina i giallorossi alla serie A

Cerimonia d’apertura da applausi al Cabassi, con l’inno di Mameli cantato dai bambini.  Clima bellissimo sugli spalti, sia per quanto riguarda i supporters del Carpi sia per quanto riguarda i giallorossi di Benevento.

Primo tempo molto contratto vista la posta in palio del match. Inizia meglio il Benevento con alcune conclusioni da fuori area. Prima con Cissè al 2′, poi con Lopez all’11’. Il Carpi, apparso stanco nelle prime battute, comincia a racimolare gioco ed occasioni, soprattutto con Lasagna, il più pericoloso dei suoi insieme a Di Gaudio. Ma la prima frazione si chiude sullo 0-0.

Il secondo tempo si riapre sotto la falsa riga del primo, con una fase di stallo che dura circa venti minuti di gioco. La prima occasione capita sui piedi di Di Gaudio al 63′. Ancora tanta garra in mezzo al campo con molti falli sia da una parte che dall’altra. Al 76′ è Bianco ad andare vicinissimo alla rete, tiro potente che ha illuso i tifosi locali. Il Benevento si fa vedere solo al minuto 83′ con Chibsah, per il resto solo il Carpi in campo nella ripresa.

Uno 0-0 che fa felici i campani. Con un pareggio al “Vigorito” sarà serie A per gli uomini di mister Barone. Stando alle statistiche il Benevento tra le mure amiche ha fatto sempre risultato, e con uno stadio tutto esaurito a dare una mano alla squadra tutto potrà risultare più semplice.

Appuntamento a giovedì 8 giugno ore 20:30 al Vigorito.

Carpi-Benevento 0-0: tabellino

CARPI (4-4-2): Belec; Poli, Romagnoli, Sabbione, Letizia; Concas (68′ Pasciuti), Bianco, Mbaye, Di Gaudio (80′ Fedato); Lasagna, Mbakogu. Allenatore: Bortolas

BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Lucioni, Camporese, Lopez; Chibsah, Viola; Melara (63′ Matera), Falco, Eramo; Cissé. Allenatore: Baroni

ARBITRO – Gianluca Manganiello di Pinerolo

NOTE – Ammoniti: Viola, Concas, Matera, Falco. Recuperi: pt 1′; st 4′.