Manniello rassicura: “Iscriverò la squadra ma serve un aiuto”

Castellammare di Stabia. Un silenzio assordante ha avvolto il club gialloblù prima di oggi a cui ha messo la parola fine il presidente Franco Manniello. Un silenzio che preoccupava e preoccupa il tifo stabiese.  Lo spettro di un possibile fallimento ha accompagnato lo stato d’animo degli stabiesi, ma a spezzare questo mutismo e tranquillizzare l’ambiente, ci ha pensato il patron, Franco Manniello, attraverso un’intervista pubblicata sull’edizione odierna del quotidiano Metropolis.  “Non farò fallire la Juve Stabia, la iscriverò al campionato. Dopodiché se nessuno dovesse affiancarmi, tirerò le somme e vedrò come andare avanti” – afferma il presidente – spazzando via quindi l’ipotesi di mancata iscrizione, e confermando, dunque, un possibile ridimensionamento del club.

Gli alti costi di gestione, oramai, non sono più sostenibili dall’imprenditore, che è, infatti, alla ricerca di un socio che possa affiancarlo all’interno della gestione societaria per far fronte alle numerose spese con cui una società calcistica deve fare i conti.
“Attualmente nessuno si è ancora fatto avanti”, ha dichiarato il patron, che prosegue, per adesso, in modo solitario al club stabiese.
A cominciare dal futuro del classe 89′ Mario Marotta, con contratto in scadenza a fine mese e che, pare, fosse finito nel mirino della Casertana. Indiscrezioni subito smentite dai suoi agenti, che hanno dato ampia disponibilità ad un possibile rinnovo con le Vespe.
Per il nome del nuovo allenatore, la questione si risolverà a giorni, con Andrea Sottil, tecnico del Siracusa, in pole dopo l’addio di Carboni, mentre per il nuovo ds è tramontata la pista di un ritorno a Castellammare di Gigi Pavarese.
Nonostante la conferma dell’iscrizione al prossimo campionato di serie C, il futuro della Juve Stabia è ancora un rebus, con un progetto tecnico non ancora abbozzato ed un quadro dirigenziale non ancora definitivamente stabilito. C’è solo da attendere ma il tempo stringe in vista anche del primo turno di Tim Cup che vedrà le Vespe in campo il 30 Luglio.

Antonio Citarelli