Il Milan che verrà: una formazione stellare

Chi sta costruendo una rosa di alto livello per la prossima stagione è il Milan. Attiva sul mercato fin dagli ultimi giorni maggio, la società rossonera ha chiuso già tre operazioni.

Kessié, Musacchio e Ricardo Rodriguez sono stati aggiunti alla rosa. Ma tutto questo è solo l’inizio del lavoro del duo Fassone-Mirabelli. In queste ultimissime ore si parla di un accordo definitivo con la Lazio e con Biglia. Il centrocampista argentino sarebbe una pedina di fondamentale importanza, vista la mancanza di un regista negli ultimi 2/3 anni. Ma gli affari con Lotito non dovrebbero essere finiti qui. Si, perché insieme a Biglia, ci sarebbe anche un accordo con Keità Balde, il forte esterno spagnolo. La notizia arriva direttamente da bocca dell’agente di Keità, il quale avrebbe dichiarato un accordo ormai raggiunto tra le due parti.
Altra importante novità arriva da Bergamo. Con un’offerta da 20 milioni di euro, il Milan avrebbe messo le mani anche su Andrea Conti. Il forte laterale azzurro gradirebbe la destinazione e a breve potrebbe essere ufficiale il suo passaggio in maglia rossonera.
L’ultimo, forse, tassello mancante a questa squadra è la prima punta. Con Bacca in uscita e con il solo Lapadula, Fassone sta cercando di chiudere per un numero 9 di importanza internazionale.
I nomi sul taccuino sono tre: Alvaro Morata, difficile trattativa, soprattutto per le parole dello spagnolo dopo la finale di Cardiff, Andrea Belotti, sul quale grava una faraonica clausola di 100 milioni e Cairo non vuole abbassare minimamente la cifra ed infine Diego Costa, scaricato da un SMS di Antonio Conte ed è il più raggiungibile anche per il prezzo del cartellino.

Certo, le trattative per le prime punte sono sempre quelle più complicate, ma la potenza della nuova proprietà cinese sta iniziando ad essere rilevante e operare sul mercato non sembrerebbe più un’impresa.
Da Milanello filtra ottimismo per l’acquisto di Keità e Diego Costa è il più vicino degli attaccanti.
Le premesse per una grande stagione ci sono tutte. Una volta terminata la rosa dei “titolari” , la diregenza rossonera dovrà attivarsi anche per quanto riguarda la panchina. Vincere con solo 12/13 è praticamente impossibile.

Ultimissima, ma non meno importante, è la questione legata a Gianluigi Donnarumma. Il portierone del Milan ama i colori rossoneri, ma le vicende extra campo hanno colpito anche lui. Un rinnovo che tarda ad arrivare, un procuratore (Raiola) che preoccupa tutto l’ambiente, ed è così che le sirene del mercato iniziano a fare uno strano rumore in quel di Milanello.
Se tutto dovesse andare nella giusta direzione, con Donnarumma a difendere ancora i pali rossoneri, è possibile stilare una prima bozza di formazione per la stagione 2017/2018:

Donnarumma, CONTI, MUSACCHIO, Romagnoli, R.RODRIGUEZ, BIGLIA; KESSIE’, Bonaventura, Suso, D.COSTA, KEITA’ ( in MAIUSCOLO i nuovi arrivi e i possibili acquisti).
Questa formazione è davvero competitiva sia per le coppe che per un piazzamento Champions. Ad oggi non resta che fare i complimenti alla dirigenza rossonera per il lavoro svolto.