Siccità, in Italia mancano 20 Mld cubi d’acqua

Il  Caldo e l’ assenza di pioggia stanno mettendo a dura prova l’Italia. La crisi idrica tocca circa 16 milioni di persone residenti nelle regioni e nelle province più a rischio. Nei soli tre mesi primaverili sono mancati all’appello ben 20 miliardi di metri cubi d’acqua su tutto il territorio nazionale e, in queste settimane, molte regioni e comuni stanno dichiarando lo stato di emergenza.

Dopo Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Sardegna ieri è stato il turno anche delle province di Parma e Piacenza. Anche nel Lazio mancano le risorse idriche e, per questo motivo è scattata l’allerta rossa con erogazione a singhiozzo in 72 città della provincia di Roma. L’attuale crisi idrica, secondo una stima di Coldiretti, ha provocato danni per quasi un miliardo di euro in agricoltura. La crisi idrica, iniziata nell’autunno del 2016, è stata aggravata dalle elevate temperature e dal gran numero di turisti che hanno determinato un considerevole aumento delle esigenze di acqua potabile.