Spagna-Germania la finale: la genialità “Roja” contro la concretezza tedesca

In questa finale poteva benissimo esssrci l’Italia. Mai come questa volta la formazione azzurra poteva ambire al successo continentale. Purtroppo non sarà così. La finale di questa sera sarà Spagna-Germania.

Le Furie Rosse hanno eliminato in semifinale proprio l’Italia per 3-1, mentre i tedeschi con qualche difficoltà in più hanno eliminato ai calci di rigore l’Inghilterra.

Sarà una finale spettacolare, questo è poco ma sicuro. Le due rose sono complete sotto tutti i punti di vista. Gli spagnoli, oltre al gioco spettacolare hanno mostrato un’incredibile concretezza: 12 gol fatti e solo 2 subiti. Tra le fila spagnole emergono i soliti noti: da Asensio a Deulofeu fino a Saul e ad un inaspettato Ceballos.

Sul versante tedesco i calciatori più esperti giocano in mediana. Arnold e Meyer sono quelli più completi sia in fase offensiva sia in fase difensiva. Sugli esterni, invece, figurano Gnabry e Amiri, capaci di spaccare la partita in qualsiasi momento.

Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad una finale ricca di talento e di futuri campioni del calcio europeo.
Appuntamento alle ore 20:45 allo Stadion Cracovii di Cracovia.

PROBABILI FORMAZIONI:

GERMANIA (4-1-4-1): Pollersbeck; Toljan, Jung, Kempf, Gerhardt; Haberer; Philipp, Meyer, Arnold, Gnabry; Selke. CT: Kuntz
SPAGNA (4-3-3): Arrizabalaga; Bellerin, Mere, Vallejo, Jonny; Ceballos, Llorente, Saul; Deulofeu, Ramirez, Asensio. CT: Celades