Gragnano, il TAR boccia l’AM Tecnology: il lavoro affidato alla Buttol Srl

 

Comunicato Stampa. E’ stato respinto dal Tar Campania il ricorso presentato dall’Am Tecnology sull’aggiudicazione dell’appalto rifiuti alla Buttol Srl a Gragnano. C’è quindi il via libera all’affidamento del servizio alla ditta di Sarno, vincitrice dell’appalto da 19 milioni di euro. L’Am Tecnology era arrivata seconda in graduatoria, ricorrendo quindi alla giustizia amministrativa.

Il Tar ha dato ragione al Comune di Gragnano e alla commissione della centrale unica di committenza di Torre Annunziata che aveva giudicato l’offerta della ditta. «Siamo pronti ad iniziare sin da subito il servizio di igiene urbana nel Comune di Gragnano. Dopo l’ordinanza del Tar Campania attendiamo le direttive dell’amministrazione per il passaggio di cantiere» fanno sapere i vertici della Buttol. Nelle prossime ore l’azienda vincitrice dell’appalto invierà una nota al Comune chiedendo di gestire sin da subito il servizio di igiene urbana.