Avellino e Salernitana non vanno oltre il pari, primo squillo per il Foggia, Frosinone ok in extremis: il punto sulla 5a giornata di Serie B

La quinta giornata del campionato cadetto regala al Foggia la prima vittoria stagionale ai danni del Carpi mentre nei piani alti della classifica, il Frosinone vince in extremis ad Ascoli e mantiene la vetta solitaria grazie alle rispettive debacle di Perugia e Carpi. Cosi il turno infrasettimanale.

Avellino – Venezia 1 – 1 (Stadio Partenio) – Nell’anticipo del monday night del turno infrasettimanale, Avellino e Venezia non vanno oltre l’1-1 dinanzi al pubblico del Partenio-Lombardi. Da registrare la prima rete incassata in stagione dai lagunari ad opera di D’Angelo. Accade tutto negli ultimi 10′ di gara con gli ospiti a passare in vantaggio grazie ad un incornata di Moreo da calcio d’angolo, pareggio irpino 8′ più tardi ad opera di D’Angelo.

Ascoli – Frosinone 0 – 1 (Stadio Del Duca) – Prosegue la scia di risultati positivi del Frosinone di mister Longo che trova la quarta vittoria in cinque incontri grazie alla zampata di Terranova in pieno recupero. Terranova è il settimo giocatore differente ad andare in rete per il team ciociaro.

Bari – Cremonese 1 – 0 (Stadio San Nicola) – Torna al successo il Bari di Fabio Grosso e lo fa con il suo uomo di punta: Riccardo Improta. Il calciatore napoletano è ancora una volta decisivo per i galletti che, dopo tre sconfitte consecutive, ritornano ad assaporare tre punti.

Carpi – Foggia 1 – 3 (Stadio Cabassi) – Prima vittoria stagionale per il Foggia di mister Stroppa che, al Cabassi, supera in rimonta il Carpi grazie alle marcature di Martinelli, Chiricò e Beretta. Primi tre punti ed una buona iniezione di fiducia per tutto l’ambiente rossonero.

Cittadella – Cesena 4 – 0 (Stadio Tombolato) – Vince e convince il Cittadella di Venturato, squadra imbattuta e che in casa gioca un bel calcio senza risparmiarsi in alcuna circostanza. Tutto fin troppo facile per il ‘Citta’ contro un Cesena apparso più che vulnerabile lontano dalle mura amiche. Protagonista dell’incontro il 19enne ivoriano Kouamè, autore di una doppietta mentre le altre marcature sono state messe a segno da Salvi e Iori su calcio di rigore.

Palermo – Perugia 1 – 0 (Stadio Barbera) – Ritrova la vittoria il Palermo al Renzo Barbera dopo una sequela di pareggi. La truppa di mister Tedino ha superato il Perugia grazie ad un calcio di rigore realizzato da Ilija Nestorovski al minuto numero 81. Primo stop stagionale per i ragazzi di mister Giunti.

Parma – Empoli 1 – 2 (Stadio Tardini) – Colpo dei toscani a Parma. L’Empoli supera a domicilio i ducali grazie al solito Caputo (al sesto centro in cinque incontri) ed alla rete di Simic. Non è bastata al Parma la rete di capitan Lucarelli per evitare il terzo stop di fila. Toscani a -2 dalla capolista Frosinone e lanciatissimi verso i piani alti della classifica.

Pescara – Virtus Entella 2 – 2 (Stadio Adriatico-G. Cornacchia) – Ancora un pareggio dal sapore di beffa per il Pescara di Zeman; dopo le sfide con Frosinone e Salernitana, gli abbruzzesi riescono nell’impresa di farsi rimontare un considerevole vantaggio dilapidando tutto negli ultimi 20′ di partita. Al doppio vantaggio Pescara siglato da Capone e Brugman, ha risposto l’Entella che in 5′ ha saputo sistemare la situazione andando in rete prima con Luppi e poi con Diaw. Sei punti in classifica per Zeman, le cui solite amnesie difensive cominciano ad essere un grosso problema.

Pro Vercelli – Salernitana 1 – 1 (Stadio Piola) – Secondo pareggio consecutivo per entrambe le compagini impegnate al Piola. L’incrocio di mister Grassadonia contro la squadra della sua città natale genera un 1-1 in virtù delle realizzazioni di Firenze e Schiavi che però non fa felice nessuno. A seguito di questo pareggio, Pro e Salernitana restano rispettivamente ultima e terzultima in campionato.

Spezia  – Novara 1 – 0 (Stadio Picco) – Basta un acuto di Marilungo, decisivo come nel derby ligure contro l’Entella, allo Spezia per avere la meglio sul Novara. Frena il Novara dopo due vittorie consecutive.

Ternana – Brescia sospesa al 19′ (Stadio Liberati) – Un violento nubifragio ha causato l’interruzione di Ternana – Novara al 19′ del primo tempo sul risultato di 0 – 0. Il match, secondo quanto comunicato dalla Lega B attraverso un comunicato ufficiale, proseguirà il prossimo 3 ottobre con inizio alle ore 20.30.

di Mario Miccio