Juve Stabia, in attesa del Menti spunta l’ipotesi ”Ienniello” di Frattamaggiore

La Juve Stabia potrebbe nuovamente cambiare casa prima di tornare a giocare a Castellammare, al Romeo Menti. Infatti la società gialloblu starebbe seriamente pensando di fare richiesta alla Lega di Serie C per poter utilizzare l’impianto “Ienniello” a Frattamaggiore, un campo sintetico e con dimensioni molto più ridotte rispetto al Pinto. e quindi molto più simile al Menti. Proprio delle dimensioni e delle condizioni del manto erboso si era lamentato Fabio Caserta nel post Trapani, poiché molti dei suoi giocatori preferiscono giocare negli spazi stretti e palla a terra, e nella struttura di Caserta tutto questo è praticamente impossibile. E se fosse partita direttamente dal mister gialloblu la richiesta di cambiare struttura?

Se la richiesta dovesse essere approvata, la Juve Stabia giocherebbe i match interni a Frattamaggiore del primo e dell’otto ottobre rispettivamente contro Racing Fondi e Lecce del neo allenatore Fabio Liverani, nel caso in cui la richiesta dovesse essere respinta si continuerebbe a giocare a Caserta.
Per quanto riguarda, invece, il Menti, i lavori iniziati il 28 agosto continuano, con la rimozione del vecchio manto in erba sintetica. In questi ultimi giorni di lavori si sta provvedendo a livellare lo strato di asfalto per poter applicare i nuovi rotoli di erba. Dopo questo tipo di lavoro si dovrà applicare un prodotto della Mapei che serve sia per il deflusso dell’acqua sia per tenere la temperatura dell’erba bassa.

I tempi per la consegna della struttura sono ancora molto incerti. I tifosi, ma soprattutto gli allenatori Caserta e Ferrara sperano di poter giocare a “casa” contro il Lecce l’8 ottobre. Molto difficile, però, che questo si avveri, ed è molto più sicuro riavere il Menti per il 29 ottobre, data della partita contro il Rende visto che dopo il match contro il Lecce ci sarà la doppia trasferta siciliana, una contro la Sicula Leonzio e l’altra contro l’Akragras.