Acerra. Nigeriano costringeva connazionali a prostituirsi: arrestato

Costringeva ogni giorno quattro ragazze a prostituirsi lasciandole la mattina ai margini della strada e le riprendeva la sera, quando si appropriava dei loro soldi. I carabinieri della stazione di Acerra hanno interrotto tutto questo ed hanno arrestato un 29enne nigeriano gia’ noto alle forze dell’ordine, senza fissa dimora. Per catturarlo e per non destare sospetti i militari si sono travestiti da cacciatori. Indagando su un giro di prostituzione nella zona rurale di Acerra, al confine con la provincia di Caserta, i militari hanno ricostruito quanto accadeva: dopo dieci giorni di osservazioni, e’ scattato l’arresto.