Benevento, notte fonda. Al Vigorito passa la Fiorentina

Una crisi senza via d’uscita quella che il Benevento sta vivendo pressoché dall’inizio della stagione, venendo eliminato prima dalla coppa Italia per mano del Perugia e che oggi realizza la nona sconfitta consecutiva, restando a quota zero in classifica. Non è bastato dunque il ritorno in campo di Amato Ciciretti, ala destra dalle indubbie qualità tecniche. La Viola, sin dal 1′ scende in campo facendo la partita e sfiorando più volte la via del gol. La prima marcatura giunge al 17′ con Benassi, trovando però un’ottima reazione del Benevento che non sortisce gli effetti sperati. Alla ripresa però, la Fiorentina dapprima raddoppia con Babacar, gol convalidato con l’aiuto del VAR, per poi mettere il risultato al sicuro con Thereau che realizza un penalty.
Dopo cinque minuti di recupero, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Fiorentina che sale a quota tredici. Per il Benevento è notte fonda.

Benevento (4-3-3): Brignoli, Letizia, Djimsiti, Cataldi (dal 37′ s.t. Kanoute), Ciciretti (dal 25′ s.t. Lombardi), Chibsah, Viola, Gyamfi, Memushaj, Venuti, Iemmello (dal 10′ s.t. Armenteros). All. Baroni.

Fiorentina (4-3-3): Sportiello, Laurini, Astori, Pezzella, Biraghi, Veretout (dal 37′ s.t. Cristoforo), Badelj, Chiesa (dal 26′ s.t. Lo Faso), Benassi, Thereau, Simeone (dal 1′ s.t. Babacar). All. Pioli.

Marcatori: Benassi al 18′ p.t.; Babacar al 2′ e Thereau al 21′ s.t.

Arbitro: Gavillucci

Ammoniti Chibsah, Pezzella e Brignoli.