Casertana, anticipato il ritiro per la partita di Fondi. Polak: ”Lavoriamo per uscire dalla crisi”

La Casertana è in ritiro a Formia per preparare al meglio il match di sabato contro il Fondi, in trasferta. Fermi al terzultimo posto, a pari punti con la Paganese, l’obiettivo dell’intera squadra sarà invertire il trend ed uscire dalla crisi, come dichiarato dal difensore rossoblu Jan Polak al sito ufficiale del club: “Nel gruppo non ci sono spaccature ma unità d’intenti. Ci sono giocatori esperti e altri più giovani, ma remiamo tutti sulla stessa direzione per uscire da questo momento così difficile, questo ve lo posso assicurare”. Il difensore ceco si è anche soffermato su quanto accaduto nel post partita contro il Siracusa, quando la squadra è stata invitata dai tifosi ad un colloquio: “I tifosi erano insoddisfatti del nostro rendimento ed è chiaro che da parte nostra dovrà esserci una inversione di tendenza. Senza risultati non si va avanti e non si rasserena l’ambiente”.

“In tutta sincerità la classifica non la stiamo guardando – ammette Polak – Siamo ben consapevoli che abbiamo fatto troppi pochi punti, per cui pensiamo a trovare il modo di risalire la china anche perché abbiamo i mezzi e le qualità per poterlo fare.” L’ex Juve Stabia ha provato poi a dare una spiegazione alla situazione deficitaria in classifica: “Non mi sono mai trovato nella mia carriera a dover fronteggiare una situazione del genere. A me non piace parlare di sfortuna, ma in questo periodo prendiamo gol al primo tiro che ci fanno e, nonostante l’impegno, non troviamo la via della porta, soprattutto in casa. Dobbiamo lavorare molto sull’aspetto mentale perché c’è un problema di questo tipo quando perdi quattro partite di fila in casa senza segnare nemmeno una rete. Non è facile giocare contro le difese schierate e a Fondi potremmo trovarci in una situazione diversa dal punto di vista tattico, magari con una minore pressione da parte dell’ambiente. Però dobbiamo sbloccarci soprattutto mentalmente, perché diversamente la situazione si fa dura”. Nel frattempo i Falchetti devono fronteggiare l’infortunio muscolare capitato a Padovan. L’attaccante di proprietà della Juventus sarà valutato nei prossimi giorni. Per Nello Martone, consulente del club, è invece arrivata, inevitabilmente, la squalifica, dopo l’espulsione rimediata nello scorso turno contro il Siracusa.