Disastro Avellino, la Salernitana rimonta tre reti e vince il derby del Partenio

Pazzesco al ‘Partenio-Lombardi’. La Salernitana ha battuto l’Avellino rimontando tre reti e vincendo, cosi, il derby con l’Avellino in esterna dopo 23 anni.
Una vittoria al cardiopalma maturata nel finale di gioco dopo che l’Avellino aveva trovato un mortifero doppio vantaggio con Kresic e Laverone. Atmosfera da brividi in un Partenio da tutto esaurito e spettacolo sugli spalti da ambo i lati.
E’ accaduto tutto nella ripresa con i granata sotto di due reti, poi la scossa degli ospiti con Rodriguez, Sprocati e Minala addirittura al 51′ in pieno recupero ha mandato in estasi gli 800 sostenitori granata accorsi all’impianto sportivo irpino. Nel finale, momenti concitati dopo la marcatura di Minala, reo di aver zittito la Curva Sud biancoverde e di aver scatenato un parapiglia incredibile sedato a fatica. Espulsi nell’occasione lo stesso Minala, Migliorini e Lezzerini.

Tabellino

Avellino – Salernitana 2 – 3 | 2′ st Kresic, 14′ st Laverone (A), 28′ st Rodriguez, 40′ st Sprocati, 51′ st Minala (S).

Avellino: Radu, Kresic, Migliorini, D’Angelo, Ardemagni (36′ st Bidaoui), Castaldo, Di Tacchio, Ngawa, Molina (20′ st Paghera), Laverone (39′ st Lasik), Rizzato. All.: Novellino. A disp.: Iuliano, Lezzerini, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camara, Falasco, Asencio, Suagher.

Salernitana: Radunovic, Vitale, Bernardini, Mantovani, Rodriguez, Kiyine (27′ st Bocalon), Minala, Schiavi, Odjer (19′ st Ricci), Sprocati, Cicerelli (13′ st Rosina). All.: Bollini. A disp.: Adamonis, Pucino, Signorelli, Zito, Alex, Kadi, Gatto, Asmah, Rossi.

Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 1.
Assistenti: Michele Grossi (sez. Frosinone) – Michele Lombardi (sez. Brescia).
IV uomo: Fabio Natilla (sez. Molfetta).

Ammoniti: Molina (A), Odjer, Minala (S).
Espulsi: Minala (S), Migliorini e Lezzerini (A).

Mario Miccio