Fidelis Andria-Paganese, Favo: ”Non dobbiamo avere paura di nessuno e dimostrare di poter stare in questa categoria”

Domani la Paganese sarà ospite della Fidelis Andria per l’ottava giornata di campionato. Dopo il pareggio interno contro una grande squadra come il Trapani, gli azzurrostellati devono trovare continuità di risultati per dare una svolta decisiva alla stagione. Solo un’assenza per mister Favo che dovrà fare a meno di Baccolo. In conferenza stampa, inoltre, il tecnico napoletano ha trattato molti argomenti tra cui l’importanza di ricercare un gioco che ad oggi manca alla squadra:

“Per noi le partite sono tutte importanti, perché dobbiamo trovare compatezza e consapevolezza dei nostri mezzi. L’Andria è una buona squadra, e ha perso solo contro uno squadrone. L’ambiente ad Andria lo conosciamo, sappiamo quanto i tifosi tengano alla loro squadra, e dobbiamo essere bravi a trovare compatezza in campo. Non voglio alibi, abbiamo necessità di fare punti. Alcune volte non giocare è peggio che giocare ogni tre giorni.
Sento ancora scetticismo attorno questa squadra. Ed è giusto, perché ancora non riusciamo a concretizzare le occasioni o ad imporre il nostro gioco. Nonostante sia arrivato un pareggio contro una grande squadra, non sono ancora soddisfatto del gioco e della qualità espressa dalla mia squadra. Dobbiamo avere coraggio e pensare di poter fare risultato con tutti. Non mi piace il concetto di subire la partita e farsi piccoli, e dobbiamo dimostrare di poter stare in questa categoria.
Contro squadre qualitativamente più forti c’è stato timore come Cosenza e Trapani, e allora ci siamo difesi molto meglio, rispetto a partite contro squadre della nostra portata, dove abbiamo subito sempre gol e subito le ripartenze dei nostri avversari.
Abbiamo l’esigenza di provare a giocare e trovare una nostra fisionomia di gioco. Ma allo stesso tempo dobbiamo sfruttare le nostre caratteristiche e sfruttare le occasioni da gol, servirà del tempo per conoscere meglio i miei calciatori e sfruttare al meglio le loro caratteristiche.
Per adesso mancherà solo Baccolo. Vediamo chi giocherà a centrocampo e chi sarà in grado di garantirmi quell’equilibrio che servirà domani”.