Fuochi d’artificio al funerale di Orazzo, ucciso la scorsa settimana a Lettere

Gragnano. Spettacolo pirotecnico al funerale di Ciro Orazzo, ucciso la scorsa settimana a Lettere. Un 32enne pregiudicato, conoscente della vittima, è stato fermato e denunciato a piede libero per aver dato via all’esplosione dei fuochi. I carabinieri, prontamente intervenuti, hanno bloccato solo in pare i botti. L’uomo si era appostato in un terreno nei pressi del cimitero di Gragnano dove erano in corso i funerali in forma privata perché vietati per ordine pubblico quelli pubblici. Il 32enne condotto in caserma non ha fornito alcuna spiegazioni. Le indagini sono in corso, i militari vogliono capire se quello spettacolo sia stato commissionata da qualcuno per omaggiare Ciro Orazzo, ritenuto colui che controllava il traffico di marijuana su tutti i Lattari. Esclusa la pista dei festeggiamenti in disprezzo della vittima. Ogni pista resta comunque aperta.
Clicca mi piace alla nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornato sulle notizie dalla Campania