Poker rossonero al ‘’Silvio Piola’’: finisce 1-4 tra Pro Vercelli e Foggia

Il Foggia è alla ricerca del riscatto dopo la pesante sconfitta di martedì contro il Parma. Rabbia, delusione e un po’ di preoccupazione per una posizione in classifica che iniziava a farsi scomoda. Ma questa sera i rossoneri nella dodicesima giornata di Serie B, hanno dimostrato ancora di esserci non solo con la testa ma anche con il cuore portando a casa un’importante vittoria guadagnata sul campo dello stadio Silvio Piola di Vercelli, davanti a 1500 tifosi foggiani.
Giovanni Stroppa riconferma il solito 4-3-3, con Gerbo centrocampista e in avanti Beretta, Mazzeo e Chiricò. Debutta Celli, terzino sinistro arrivato nel mercato estivo dalla Lupa Roma. Anche Grassadonia opta per il 4-3-3.

Partono bene i padroni di casa e subito occasione per Germano, servito da Mammarella, che colpisce di testa ma la palla è alta.
Da un errore di Coletti che non riesce a liberare in area di rigore, arriva il vantaggio della Pro Vercelli con Rajcevic che spiazza Guarna.
Risponde subito il Foggia con Mazzeo che prova un tiro di testa ma senza trovare la porta. Ancora un’occasione per la Pro Vercelli con Altobelli che conclude di sinistro al limite dall’area, ma la palla è molto alta.
Al 26’ esplulso Koratè per un fallo su Deli e rigore per il Foggia. Mazzeo sul dischetto buca la rete e pareggia i conti.
Grassadonia effettua subito il primo cambio: il difensore Bruno entra al posto di Vives.
Buona reazione dei rossoneri che si rendono spesso pericolosi. Ancora un’occasione con Beretta che prova la conclusione ravvicinata ma Marcone riesce a deviarla in corner.
Per la Pro Vercelli risponde Vajushi con un destro ma Guarna si fa trovare pronto e respinge.
Al 45’ da un errore di Bruno, Chiricò tutto solo avanza verso la porta e spiazza Marcone. Finisce il primo tempo con il Foggia in vantaggio per 1-2 grazie ai goal di Mazzeo e Chiricò.

Inizia il secondo tempo.
Al 58’ Legati in area tocca con il braccio la palla, regalando così un secondo rigore al Foggia. Mazzeo con un tiro centrale batte Marcone e mette a segno il suo ottavo goal stagionale.
Niente da fare per i padroni di casa, quasi del tutto assenti.
Dopo aver sfiorato il goal sia Agazzi che Mazzeo, decide di chiudere la partita Fedato segnando il quarto goal al 70’.
È ancora il Foggia ad avere un’ultima occasione con una grandissima conclusione di Fedato che colpisce la traversa.
Per il direttore di gara Riccardo Ros può bastare, finisce 1-4 tra Pro Vercelli e Foggia.
Prima vittoria in trasferta e grande prova degli uomini di Giovanni Stroppa che portano a casa tre punti fondamentali salendo così, con 14 punti, al 17esimo posto. Per la 13esima giornata il Foggia ospiterà allo “Zaccheria” la Cremonese, partita in programma sabato 4 novembre alle 15:00.

PRO VERCELLI (4-3-2-1): Marcone; Berra, Legati, Konate, Mammarella; Germano (41’st Castiglia), Vives (31’pt Bruno), Altobelli; Bifulco (9’st Morra), Vajushi; Raicevic. A disposizione: Nobile, Rocca, Ghiglione, Barlocco, Gilardi, Firenze, Pugliese, Grossi, Polidori. All. Grassadonia.

FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono, Coletti, Camporese, Celli (36’st Lodesani); Gerbo, Vacca, Deli; Chiricò (23’st Agazzi), Mazzeo, Beretta (12’st Fedato). A disposizione: Pelizzoli, Pertosa, Nicastro, Calderini, Ramè, Fedele, Sarri. All. Stroppa.

Arbitro: sig. Ros di Pordenone

Reti: 9′ Raicevic (PV), 30′ rig. Mazzeo (F), 47’pt Chiricò (F), 69′ rig. Mazzeo (F), 72′ Fedato (F)

Ammoniti: Altobelli (PV), Gerbo (F), Deli (F), Chiricò (F)

Espulsi: Konate (PV) per fallo da ultimo uomo