Scafati, Michele Di Maio si racconta: ”Dedico questo importante traguardo alla mia ragazza, alla mia famiglia e al mio team”


Michele Di Maio è un giovane imprenditore di Scafati nell’ambito del network marketing. In queste ore ha raggiunto picchi di popolarità importanti poiché grazie al suo lavoro avrà la possibilità di incontrare uno dei personaggi più influenti del mondo, Cristiano Ronaldo.
La nostra redazione è riuscita a scambiare qualche parola con il giovane imprenditore:
Ciao Michele, innanzitutto complimenti. Per prima cosa, come ti senti ad essere uno dei ragazzi più invidiati e cosa hai provato non appena hai ricevuto la notizia di incontrare un personaggio come Ronaldo?
“Fiero del lavoro che ho fatto. Immensa gratitudine nei confronti del leader che ha messo questa promozione. Mi sento privilegiato”.
Circa quattro anni fa la tua vita è radicalmente cambiata con il tuo ingresso in una nota azienda di network marketing. A 25 anni hai raggiunto un livello molto importante in azienda, il network marketing è diventato il lavoro del futuro? Cosa ti senti di dire ai tanti giovani che provano ad entrare in questo mondo?
“Oggi il mondo del lavoro è totalmente cambiato, tutti i lavori che possono essere sostituiti dalle macchine, dall’automazione non esisteranno più quindi bisogna scegliere un lavoro dove la persona fisica deve essere il valore aggiunto, in questo caso il network marketing diventa una possibile opportunità perché esistono dei prodotti e dei servizi che possono essere portati al cliente solo tramite il supporto ,il rapporto e l assistenza di noi “networker” e tutto questo non può essere sostituito da macchine! Posso quindi affermare che il network è il futuro . Oggi purtroppo i giovani vogliono lavorare domani e guadagnare ieri! Purtroppo ci sono troppi giovani che non vogliono mettersi in gioco quando poi noi giovani abbiamo un potenziale illimitato ! A tutti i giovani ma a tutti in generale che si avvicinano a questa opportunità devono capire che il network è una soluzione lavorativa che si costruisce nel tempo, negli anni ma che ti da dei frutti che per quello che investi (prevalentemente tempo) non trovi in altre professioni. Quindi pazienza in se stessi, bisogna sviluppare nuove competenze nuove attitudini ma la cosa interessante mentre le sviluppi e diventi bravo puoi guadagnare dal primo giorno che inizi! Per chi magari è incuriosito. Conoscere questo mondo può contattarmi direttamente”.
Ma prima di arrivare ad incontrare Cristiano Ronaldo, ti sei sempre impegnato nel mondo del lavoro, aiutando anche i tuoi genitori in panificio. Possiamo considerare questo trionfo, un vero e proprio premio ai tuoi tanti sacrifici?
“Questo posso considerarlo semplicemente uno dei tanti traguardi che ho raggiunto ,ovviamente questo è un premio un po’ più speciale !
Quello che posso dire è che quando fai una cosa con passione puoi raggiungere quello che vuoi!”
Sappiamo, però, Michele che nel tuo settore i traguardi non si raggiungono mai singolarmente ma grazie ad una squadra di persone. Il tuo segreto è stato proprio quello di saper creare un gruppo di lavoro affiatato? Quanto sono stati importanti per te i tuoi colleghi?
“Assolutamente si! Il raggiungimento del mio traguardo è semplicemente la conseguenza del raggiungimento di tanti piccoli o grandi traguardi dei membri del team! Un filosofo del marketing affermava: “aiuta a raggiugere gli obiettivi alle persone solo così tu puoi raggiungere i tuoi obiettivi”. Il mio lavoro è proprio quello di stimolare la mente e aiuto far comprendere che ognuno ha un potenziale e quindi poter credere un po’ più in se stessi!
I miei colleghi sono praticamente la mia seconda famiglia anche perché nel modo in cui lavoriamo ,ci divertiamo e si crea una vera è propria sinergia… si costruiscono amicizie davvero importanti… i miei migliori amici infatti fanno parte della squadra!”
Sei ancora molto giovane, ma possiamo considerarti già un imprenditore affermato nel settore del marketing. Il tuo unico rimpianto è quello di non aver terminato gli studi? Come mai hai abbandonato, se è possibile sapere, l’università? E’ nei tuoi progetti riprendere il percorso universitario per ampliare le tue conoscenze?
“Non è assolutamente un rimpianto ! Anzi è stata una mia scelta! Oggi il tempo è la risorsa più preziosa e non sempre purtroppo il titolo di studio è il passaporto per un lavoro gratificante con l esempio di tante persone che si sono laureata e poi non hanno fatto un percorso lavorativo inerente ai propri studi ho deciso di dedicarmi ad un progetto che mi potesse dare tante gratificazioni e soddisfazioni ! Oggi comunque sono un professionista molto preparato anche perché leggo molti libri e seguo 2 corsi di formazione personale e professionale a settimana …. non si smette mai di imparare … però sicuramente quando avrò spuntato qualche obiettivo in più per cultura può darsi che riprenderò gli studi!”
Infine Michele, hai una dedica in particolare a questo tuo primo importante traguardo?
“Dedico questo importante traguardo alla mia compagna Noemi che è diventata un perno portante non solo nella vita ma anche nel progetto, alla mia famiglia che mi ha trasmesso valori importanti e mi ha sempre sostenuto in tutto e alla fantastica squadra di lavoro!”

Total
0
Shares
Previous Article

Sciopero scuole. Anche a Castellammare gli studenti scendono in piazza (VIDEO)

Next Article

Pruzzo: "Allegri miglior tecnico della Serie A? No meglio Sarri"

Related Posts