Serie C. Sicula Leonzio – Juve Stabia non va oltre il pari: gara priva di emozioni

Catania. Due formazioni che hanno bisogno di vincere, entrambe vengono da due sconfitte di seguito. La Sicula Leonzio, terzultima in classifica con 6 punti. La Juve Stabia, invece, dodicesimi con 8 punti. Una gara che rappresenta un vero e proprio appuntamento importante per dare una svolta al campionato. La prima frazione di gioco ha regalato pochissime emozioni. I “padroni di casa” hanno espresso sicuramente un gioco migliore rispetto alla compagine guidata dal duo Caserta-Ferrara. Un primo tempo da dimenticare per i gialloblù. L’unico episodio, peraltro controverso, degno di nota è il rigore realizzato dalla Sicula, convalidato dall’arbitro ed annullato dal primo assistente.
Fallo di Dentice su Squillace, rigore che viene calciato da Bollino che appoggia a Arcidiacono il quale segna.
Il direttore di gara Paterna convalida, l’assistente Biava segnala il fuorigioco della punta numero 7 che parte dietro la linea della palla. Ancora da capire questo episodio che ha penalizzato i padroni di casa. Il secondo tempo si gioca a rimi più alti. Gli ospiti provano ad inserirsi e sfondare il muro bianconero senza successo. I campani ci provano, spinti dalla voglia di portare a casa il risultato. Vanno vicini al gol con Strefezza. Il calciatore gialloblù colpisce, da distanza ravvicinata, il pallone con la testa, l’estremo difensore siciliano para in due tempi. I campani ritorneranno in Sicilia per la gara contro l’Akragas. Le due squadre con questo pareggio salgono rispettivamente a 9 e 6 punti.
I minuti passano e le nostre sensazioni si concretizzano, anzi sono i campani ad andare più vicini alla rete del clamoroso vantaggio: colpo di testa da distanza ravvicinata di Strefezza, parato in due tempi da Narciso.
SICULA LEONZIO-JUVE STABIA 0-0
Sicula Leonzio: Narciso; De Rossi, Aquilanti, Camilleri, Squillace; Esposito (dal 78’Cozza), Davì(dal 53′ Ferreira), Gammone; Marano (dal 68′ D’Angelo), Bollino, Arcidiacono(dal 78′ Russo). A disposizione Ciotti, La Cagnina, Pollace, Giuliano, Gianola, Monteleone, Granata, De Felice. Allenatore: Cuomo.
Juve Stabia: Branduani; Morero, Redolfi (dal 46′ Lisi), Allievi; Dentice (dal 79′ Nava), Mastalli, Capece (dal 57′ Calò), Viola, Crialese; Paponi (dal 79’Berardi), Simeri( dal 63′ Strefezza). A disposizione: Bacci, Gaye, Bachini, Matute, Canotto, Costantini, D’Auria. Allenatori. Caserta – Ferrara.
Arbitro: Paterna di Teramo.
Ammoniti: Arcidiacono, Camilleri (S); Viola (J).
Catello Esposito