Prima vittoria casalinga allo ”Zaccheria”: il Foggia si rialza contro il Perugia

Per l’anticipo della nona giornata del campionato di Serie B il Foggia ospita allo stadio Pino Zaccheria il Perugia di Federico Giunti. Stroppa opta per il 4-3-3 con Beretta, Gerbo e Coletti inseriti dal primo minuto. Panchina per Martinelli e Rubin.
Per il suo Perugia, alla ricerca dei tre punti dopo le due sconfitte consecutive, Giunti schiera il 4-3-1-2.
Inizia la partita. Partenza positiva per i padroni di casa. Subito un pericolo per il Perugia: su tiro da calcio d’angolo intercetta Camporese che calcia rasoterra ma niente paura per Rosati che blocca la palla.
Primo occasione del Perugia al 6′ con Di Carmine che prova una sciabolata ma la palla esce fuori.
Al 13’ Agazzi serve Gerbo che si inoltra in area di rigore e segna il suo secondo goal stagionale. Foggia in vantaggio al 13′.
Il Perugia risponde con un tiro di Falco ma senza problemi Guarna accoglie il pallone tra le braccia.
Leggero brivido al 20′ con Bandinelli che carica un sinisteo potente da fuori area e la palla finisce fuori di poco.
Ancora occasione Foggia con Beretta che a distanza ravvicinata tenta un tiro poco potente.
Servito da Vacca, Mazzeo in area di rigore salta Rosati in pallonetto e mette il pallone in rete portando il Foggia al raddoppio al 17′.
Il Foggia arriva al terzo goal con Beretta ma per il sig. Di Paolo Aleandro l’attaccante era in fuorigioco.
Al 30′ contropiede del Foggia e ancora Beretta prova con un destro pericolosissimo ma la palla è alta.
I tifosi rossoneri presenti allo stadio accendono di passione lo ”Zaccheria”.
Primo cartellino giallo a Vacca che ferma fallosamente Colombatto. Scintille in campo: ammoniti anche Coletti e Bandinelli, e per proteste Giunti viene allontanato dal campo.
Il Foggia difende il risultato.
Han atterrato in area da Coletti guadagna un calcio di rigore. Di Carmine sul dischetto tira e spiazza Guarna, accorciando così le distanze.
Inizia il secondo tempo.
Occasione al 49′ con Deli che non arriva in tempo sul pallone a causa della buona uscita di Rosati.
Risponde subito il Perugia, ma il tiro di Han è completamente sbagliato.
Primo cambio del Foggia al 50′: fuori Chiricò, dentro Fedato.
Al 62′ occasione per il Foggia con Mazzeo ma l’attaccante rossonero allunga troppo la palla che finisce direttamente tra le mani del portiere.
Sugli sviluppi di un calcio d’angolo prova la girata Belmonte ma la difesa foggiana spazza via la palla.
È il turno di Matteo Fedele che prende il posto di Francesco Deli.
Al 70′ Colombatto calcia da fuori area, Guarna intercetta e devia in angolo.
In contropiede parte il Foggia, Mazzeo serve Fedato ma il tiro è troppo forte.
Al 81’ ancora Fedato tenta il tiro in porta da un’ottima posizione ma la palla è deviata in angolo.
È un botta e risposta continuo tra le due squadre.
Calderini avanza in contropiede ma si allunga troppo la palla sfumando così un’occasione importante per il Foggia.
Allo “Zaccheria” il risultato non cambia. Al triplice fischio lo stadio esplode in un boato. Prima vittoria in casa per gli uomini di Giovanni Stroppa che conquistano tre punti fondamentali e salgono a quota 10 punti. Nulla da fare per i perugini: terza sconfitta consecutiva, quarta nelle ultime cinque partite, e fermi in classifica a 13 punti.