AttualitàCampania

Casertana, approntato regolarmento di concessione del marchio ‘Reggia di Caserta’




Per far conoscere maggiormente la Reggia di Caserta è stato messo a punto il regolamento che definisce le modalità di concessione del marchio ​”​Reggia di Caserta​”​ per sostenere i prodotti di qualità e supportare l’innovazione e la produzione d’eccellenza.​ La Direzione del Museo individua e detta​ così​ specifiche azioni di promozione, divulgazione e valorizzazione del proprio marchio, anche avvalendosi della collaborazione dei concessionari, in base alla propria strategia di marketing territoriale.​ I beneficiari della concessione d’uso del marchio “Reggia di Caserta” possono essere soggetti pubblici o privati, aziende, enti, associazioni, produttori di beni, artigiani, operatori turistici ed esercenti.Il marchio​, secondo quanto previsto dal regolamento stabilito con decreto firmato dal direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori,​ può essere concesso dal soggetto gestore per identificare i seguenti prodotti:​ prodotti alimentari e non alimentari particolari (incluse bevande); prodotti agricoli, orticoli, geologici e forestali particolari (inclusi pietre, granaglie, sementi, piante e fiori); prodotti d’arte peculiari; prodotti artigianali peculiari; manifatture; piatti tipici.​ Il marchio non può essere concesso ad attività (strutture ricettive, negozi, esercizi di vicinato) ma solo ai prodotti, ​​purché di particolare rilievo pubblico o peculiarità​,​ da esse realizzati.​Il direttore della Reggia nominerà una commissione tecnica per l’identità e il controllo composta dai responsabili degli uffici competenti, di volta in volta eventualmente integrata da esperti del ramo di attività coinvolto. La commissione ha il compito di predisporre il disciplinare per ogni prodotto o servizio destinatario di licenza d’uso del marchio ed esegue l’istruttoria della concessione d’uso del marchio.​​​

Tags

Articoli Correllati

Sei Offline

error: CONTENUTO PROTETTO