Napoli, Capodimonte. Dal 5 novembre torna l’approfondimento gratuito nei musei

Torna, il 5 novembre 2017, il tradizionale approfondimento gratuito, che i Servizi Educativi propongono tutte le prime domeniche del mese ai visitatori del Museo e Real Bosco di Capodimonte a Napoli, questa volta dedicato al Seicento napoletano. Un itinerario, guidato dalla storica dell’arte Roberta Catello, che illustrerà il cosiddetto ‘secolo d’oro’ della pittura napoletana, specchio di tutte le ansie e le contraddizioni di quest’epoca e metafora delle drammatiche dicotomie di ogni tempo. L’analisi dei capolavori dei maggiori artisti attivi a Napoli nel XVII secolo, da Battistello Caracciolo, Massimo Stanzione e Jusepe de Ribera a Bernardo Cavallino e Aniello Falcone, da Mattia Preti a Luca Giordano, evidenzierà la loro complessa oscillazione fra reale e divino, morte e vita, martirio terreno e riscatto celeste, tragedia umana nel suo schiacciante realismo e profonda armonia naturale, cupe atmosfere e festosi trionfi, dense ombre e bagliori dorati, severi toni di ocra e squillanti vermigli o lapislazzuli. Alle ore 10.30-12.00 ‘Musica Svelata’ a cura di MusiCapodimonte con il M.° Rosario Ruggiero (Sala della Culla, primo piano). L’associazione MusiCapodimonte in collaborazione con il M.° Rosario Ruggiero regalano ai visitatori del Museo un ciclo appuntamenti musicali dal titolo Musica Svelata. Si comincia domenica 5 novembre (dalle ore 10.30 alle ore 12.00) con le note di Beethoven. Alle ore 17.30 ‘Concerti alla Reggi’a: (Sala della Culla, primo piano). E sempre domenica 5 novembre 2017 alle ore 17.30 (Sala della Culla, primo piano) prenderà il via la rassegna musicale Concerti alla Reggia, realizzata in collaborazione con il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli con il primo dei 3 concerti in programma: I suoni dei colori: ‘700 e ‘800 a confronto con il soprano Sabrina Sanza, il contralto Tonia Lucariello, il baritono Francesco Auriemma e Angelo Gazzaneo al pianoforte. Musiche di Rossini, Verdi, Puccini, Bellini, Donizetti. #follianellarte per #novembrealmuseo. Come tutti i mesi, prosegue la campagna social del Ministero per invitare i visitatori a condividere l’esperienza di visita nei musei statali. Per il mese di novembre 2017 il tema scelto è la follia e due sono le immagini promozionali selezionate tra le opere del Museo e Real Bosco di Capodimonte: Arrigo Peloso, Pietro Matto e Amon Nano di Agostino Carracci e La rissa di Gaspare Traversi. Ma tra le tante opere del museo c’è ancora tanto da scoprire come le anime dannate scolpite nella cera policroma da Giovanni Bernardino Azzolino che si nascondono nella Camera delle Meraviglie, paladini sottratti alla battaglia in preda alla follia amorosa come Rinaldo stregato dalla maga Armida nelle versioni di Ludovico e Annibale Carracci, Lucrezia disonorata da Tarquinio il Superbo che si uccide con un gesto follemente eroico immortalata dal Parmigianino, sola come su un vuoto palcoscenico, o il genio di Antonio Mancini nell’Autoritratto sanguigna su carta eseguito in manicomio. L’invito rivolto a tutti è quello di scoprire le opere attinenti al tema e postare le proprie foto utilizzando l’hastag #follianellarte e #novembrealmuseo, per una caccia al tesoro digitale negli oltre 420 musei statali per immortalare genio arte, e follia nel nostro patrimonio culturale. Visita gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 081.440438 (lun/ven. ore 10.00-14.00); e-mailinfo@progettomuseo.com e attendere la risposta con conferma di disponibilità. Sabato: ufficio accoglienza Museo tel. 081.7499130(10.00-13.00 | 15.00-17.00) o scrivere a mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità