Piano di Sorrento. Raid vandalico alla stazione Cricum: deturpata opera di street art

Nuovo caso di vandalismo ai danni delle stazioni Eav in Campania. Nella notte e’ stata deturpata la stazione di Piano di Sorrento dove lo scorso 15 maggio fu inaugurata un’opera di street art. “Stanotte hanno annullato tutto – riferisce il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio -. Non vandalizzato ma cancellato, ricoperto tutto con estrema precisione con una pittura grigia. Un segnale: vogliamo annullare, riportare allo stato di partenza lo stato dei luoghi. Qualcuno – osserva De Gregorio – non gradisce quello che stiamo facendo, e’ evidente. Vogliono bloccare, annullare. Un vero peccato, una vera provocazione. Alla quale reagiamo nell’unico modo possibile: andiamo avanti con maggiore determinazione”. L’episodio e’ l’ultimo di una serie. Lo scorso 24 ottobre i soliti ignoti (gli investigatori sulla scorta delle immagini della videosorveglianza non escludono possano essere gli stessi in azione la scorsa notte) vandalizzarono il murales che ritrae i volti sorridenti di Massimo Troisi e Alighiero Noschese riprodotti su una parete di oltre 250 metri quadrati lungo i binari della stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano e inaugurati solo tre settimane prima. Assieme al murales di Troisi e Noschese, in quella circostanza, i vandali imbrattarono con vernice spray anche altre due opere di street art: quella che ritrae Toto’, il principe della risata, nella stazione Circum di piazza Garibaldi a Napoli e un’opera raffigurante formule matematiche in quella di San Giovanni a Teduccio.
Clicca mi piace alla nostra pagina Facebook e resta sempre aggiornato sulle notizie dalla Campania