Universiadi, Cantone: “Spero che questa manifestazione non venga politicizzata: qui non c’è maggioranza e opposizione”

In un’intervista al “Mattino”, Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità anticorruzione, ha indicato la strada seguita con l’Expo di Milano per quanto riguarda i giochi degli universitari: “Universiadi, l’importante e’ fare in fretta. Auspico che il governo inserisca la norma sul commissario per Napoli 2019 nel decreto fiscale perche’ ogni giorno guadagnato e’ determinante”-continua- ci sono preoccupazioni per le condizioni ambientali in cui si prepara questo evento”, aggiunge. “Sappiamo quanto interesse ci potra’ essere quando la camorra capira’ che arrivano 300 milioni a Napoli. Chiedero’ un aiuto al nuovo procuratore nazionale antimafia e al procuratore della Repubblica, persone con cui fra l’altro ho gia’ lavorato in passato da pm. Si tratta di un contributo fondamentale per arginare le infiltrazioni camorristiche”. Cantone ha aggiunto poi: “Spero che questa manifestazione non venga politicizzata: qui non c’e’ maggioranza e opposizione. E’ un’occasione per portare lavoro, nel rispetto della legalita’ e delle regole, alle imprese. Per me, e lo dico anche alle opposizioni, non c’e’ chi vince e chi perde, ma vince e perde la citta’. E non e’ retorica”. Le Universiadi rappresentano “una sfida”, sottolinea, “perche’ ho l’occasione di dare un contributo alla mia citta’, analogo a quello che portato a Milano. Questo evento piu’ di altri consente di vedere in tempi rapidi i risultati”. “Sarebbe, quindi, una ragione di orgoglio personale il successo delle Universiadi a Napoli sfatando l’idea che a Napoli le cose non si riescono a fare”. Sara’ un evento che “avra’ una grandissima visibilita’ in tutto il mondo. E’ vetrina. E se non ci saranno scandali non solo liberiamo Napoli dall’immagine di Gomorra, ma recuperiamo un’immagine di efficienza. E’ la scommessa di una citta’ che non ospita un grande evento dai tempi dei G7”.