Coppa Italia, è derby di Milano: le probabili formazioni

Il calcio italiano, quest’anno, non si ferma nemmeno a Natale. Dopo il turno pre natalizio, il 26 e il 27 Dicembre scenderanno in campo Lazio-Fiorentina e il derby Milan-Inter. Le due milanesi arrivano a questo appuntamento in condizioni non ottimali: i rossoneri hanno subito 5 gol nelle ultime due partite di campionato a Verona e in casa con l’Atalanta subendo due sconfitte; stesso discorso pre l’Inter reduce dalle sconfitte del Mapei Stadium con il Sassuolo e nel turno precedente contro l’Udinese. Ovviamente la situazione di classifica delle due formazioni è nettamente diversa, ma in un derby e soprattutto in un derby di coppa ad eliminazione diretta nessun risultato è escluso.
I rossoneri sono in piena crisi e l’ennesimo passo falso contro l’Atalanta al Meazza ha evidenziato i grandi limiti caratteriali e di organizzazione. Poche idee nella formazione di Gattuso e la stracittadina può offrire un’ulteriore chance. Milan che dovrebbe scendere in campo con un 4-3-3 con Donnnarumma in porta; Abate, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez a comporre il pacchetto difensivo; in mezzo al campo spazio a Biglia, nel ruolo di regista, mentre mezzali Kessié e Bonaventura. In avanti la compagine milanista ritrova Suso al fianco di Cutrone e Borini.
Momento di appannamento per l’Inter, ko contro l’Udinese e il Sassuolo pur offrendo però delle buone prestazioni dal punto di vista del gioco. Squadra di Spalletti sprecona nelle ultime uscite in Serie A e contro i cugini Icardi vorrà tornare a far male. Il tecnico toscano dovrebbe dunque schierare il solito 4-2-3-1 con Padelli in porta, al posto di Handanovic; Cancelo, Skriniar, Ranocchia e Nagatomo a comporre il quartetto difensivo, Vecino e Gagliardini la coppia dei mediani mentre Candreva, Joao Mario e Perisic assisteranno la punta argentina.
LE PROBABILI FORMAZIONI
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Borini.
INTER (4-2-3-1): Padelli; Cancelo, Skriniar, Ranocchia, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi.
Foto: Gazzetta.it

Danilo Acanfora