Foggia, Stroppa: “Il primo goal di Floriano è la fotografia di quello che la squadra può fare. Vacca? Preferisco non parlare.”

Al termine di Salernitana-Foggia, finita per 0-3, è intervenuto in conferenza l’allenatore del Foggia, Giovanni Stroppa. I rossoneri tornano a vincere, questa volta punendo la Salernitana dopo oltre vent’anni e salendo così a quota 22 punti.
“Mi auguro che questa vittoria sia un’iniezione di fiducia e convinzione per i ragazzi. Sullo 0-0 siamo entrati un paio di volte in area e non abbiamo concretizzato. Stasera sembrava andasse come il resto del campionato, poi ci sono state giocate importanti di Floriano e Agazzi e abbiamo portato a casa un risultato importantissimo. La classifica non ancora ci sorride. I ragazzi in allenamento ci credono. Nonostante il risultato e la vittoria abbiamo sbagliato qualche volta la gestione del pallone, non siamo stati bravi e cinici. Dobbiamo migliorare il palleggio e migliorare molto sotto porta, troppi gol sbagliati negli ultimi venti metri. Non dipende solo da una questione tecnica, ma nella consapevolezza che puoi fare qualcosa di più. Con i dovuti cambi abbiamo messo a posto la gara. Il primo gol di Floriano è la fotografia di quello che questa squadra può fare. Non sono soddisfatto dell’atteggiamento difensivo nella prima frazione: abbiamo mostrato il fianco alle migliori qualità della Salernitana, tuttavia una volta sbloccato il risultato abbiamo preso fiducia riuscendo a guadagnare tre punti che sono oro colato su un campo difficile come quello di Salerno.
Vacca? Preferisco non parlare. Scelta della società e mi attengo a quello che è il momento. Non è una scelta tecnica assolutamente. Floriano nei momenti in cui stava migliorando, si è sempre fatto male. Mercato in base al modulo? Il modulo non m’interessa. Mi piacerebbe avere giocatori d’esperienza che possano far aumentare l’autostima al gruppo”