La Juventus approda agli ottavi, ma che fatica: 2-0 all’Olympiacos grazie a due lampi

La Juventus ottiene ciò che si era prefessita: la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. Ad Atene termina 2-0 grazie a due lampi di Cuadrado nel primo tempo e del suo sostituto Bernardeschi negli ultimi istanti di gara. Ma Allegri non può e non deve essere soddisfatto di questa prestazione. Perché se a Napoli dopo il gol di Higuain era giusto difendere il risultato, questa sera contro una squadra mediocre come l’Olympiacos dopo il gol inziale di Cuadrado bisognava premere sull’accelleratore e chiudere la pratica subito. Invece è stata una partita di sofferenza, con i greci vicini al pareggio in più occasioni (addirittura una traversa-palo), e la difesa della Juve in costante difficoltà. La rete è rimasta inviolata solo grazie ad un grande Szczesny, autore di almeno tre parate salva risultato. Per il resto pochissime cose da salvare e tante da bocciare, in primis Dybala. Dopo la buonissima prestazione del San Paolo, con tanti ripiegamenti difensivi e tanta corsa al servizio della squadra, questa sera è apparsa abulico e mai decisivo nell’azione offensiva bianconera, anzi i passaggi sbagliati e i controlli errati sono stati troppi per un calciatore della sua tecnica.
Certo, in casa Juve il motto è noto ai più “Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta” ma contro una squadra di questo livello, una squadra come la Vecchia Signora deve quantomeno imporre il proprio gioco e schiacciare gli avversari nella propria area di rigore e non offrire una prestazione così insufficiente. Ora ci saranno due mesi prima delle partite da dentro o fuori, il tempo di limitare gli errori c’è e deve essere sfruttato, altrimenti la Juventus in questa Champions non può essere considerata come una reale pretendente al titolo. E sabato c’è un’altra sfida-scudetto, allo Stadium arriva l’Inter di Luciano Spalletti e se l’atteggiamento sarà quello di questa sera, i neroazzurri avranno tante possibilità di tornare a Milano con i tre punti.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità