Si prendono a bottigliate prima del cenone di Natale e finiscono in ospedale

Acerra. Uno strappo ad un giubbotto è stato la scintilla che ha portato poi ad una mega rissa tra due gruppi di giovani che, armati di bottiglie, hanno dato vita ad una scazzottata nel pieno centro di Acerra, a corso Italia. Bilancio dell’accaduto due ragazzi feriti e medicati alla Villa dei Fiori, tra cui uno al cranio, e diversi contusi. Sul posto sono giunti carabinieri e polizia, senza trovare nessuno pronto a raccontare l’accaduto. I militari stanno quindi raccogliendo i filmati delle telecamere e hanno già ascoltato i due trasportati al pronto soccorso, sul quale però non è ancora trapelato nulla circa le dichiarazioni rilasciate dai ragazzi. Al termine della lite però, a quanto pare, i rivali sembrerebbe abbiano addirittura minacciato di tornare con le armi e sparare tutti. La rissa sarebbe scattata verso le 17 della vigilia di Natale dove un centinaio di persone si era ritrovato sul posto per ascoltare un concerto di un gruppo musicale. I membri delle due fazioni, a quanto pare, avevano già consumato diverse birre e bottiglie di spumante prima di dar vita all’increscioso episodio: tra i presenti anche qualche minorenne.