Bersani: “Renzi dopo il voto andrà da Berulusconi, Prodi troppo generoso”

“Dopo il voto si vedrà”. Liberi e uguali cercherà di capire “se c’è la possibilità di riaprire la strada di una grande area progressista di una sinistra di governo. Ma Renzi alla fine andrà con Berlusconi, non giriamoci attorno”. Lo ha detto Pierluigi Bersani a Skytg24. “Fino ad ora – ha aggiunto l’esponente di Liberi e Uguali – è andato con Berlusconi. Si vede anche da come ha selezionato ora le candidature… io non ho mai sentito l’intenzione, nemmeno vaghissima, di rivolgersi alla sinistra. La colpa più grande di Renzi? Quella di aver pensato che stremando, facendo fuori, tacitando la sinistra, potesse ereditare l’elettorato di un Berlusconi ormai al tramonto. In questi anni ha tirato la volata alla destra. Ma è un’idea balorda, io glielo dissi. E’ opinabile quello che Prodi ha detto peché che Renzi voglia fare il centrosinistra è un giudizio troppo generoso, non so su quale base sia fondato. Noi – ha proseguito Bersani – andremo a votare con una legge elettorale sulla quale ci sono stati 8 voti di fiducia e che Renzi ha fatto con la destra, non con noi. Applicando quella legge Renzi ha azzerato tutti quelli che parlavano di centrosinistra e ha messo in Sicilia i sodali di Cuffaro e Lombardo, in Lombardia il braccio destro di Formigoni e nel cuore dell’Emilia Casini e Lorenzin, tutta gente che quando parla di centrosinistra pensa di farlo con Berlusconi. Purtroppo la spaccatura che si è creata è profonda, è nel popolo del centrosinistra”.