Coppa Italia, quarti di finale. Napoli-Atalanta vale un posto in semifinale

Entra nel vivo la Coppa Italia. Dopo le prime due partite dei quarti di finale tra Milan-Inter e Lazio-Fiorentina, con le vittorie di rossoneri e biancocelesti, stasera toccherà al Napoli di mister Sarri provare a raggiungere le semifinali. L’avversario, però, è di quelli difficili da affrontare e da battere: l’Atalanta di Gasperini. I neroazzurri si presentano al San Paolo dopo la sconfitta casalinga contro il Cagliari mentre il Napoli si è confermato campione d’inverno dopo l’1-0 di Crotone. La sfida promette spettacolo, come sempre quando queste due squadre si affrontano: in campionato, ad inizio stagione, finì 3-1 per gli azzurri, dopo che gli orobici passarono in vantaggio.
Per quanto riguarda le formazioni, i due tecnici effettueranno alcuni cambi rispetto alle sfida di campionato. Sarri proporrà il solito schema ma con uomini differenti. Sepe in porta al posto di Reina, Chiriches farà riposare Albiol e al suo fianco dovrebbe esserci Koulibaly; sugli esterni Maggio e Mario Rui. Centrocampo rivoluzionato rispetto alla gara di campionato con il terzetto titolare composto da Jorginho-Allan-Hamsik sostituito da Diawara-Rog-Zielinski. In avanti dovrebbero trovare una maglia da titolare Insigne e Mertens, mentre Callejon riposerà dopo tantissime partite e al suo posto giocherà Ounas.
Anche Gasperini farà riposare alcuni elementi della sua rosa. Titolare al San Paolo al posto di Masiello dovrebbe essere il giovane Baston, mentre Toloi dovrebbe far rifiatare Palomino. Centrocampo quasi tutto nuovo con il solo Spinazzola confermato. In avanti, complice la squalifica di Kurtic uno tra Ilicic e Gomez potrebbe scendere in campo dal primo minuto al fianco di Corneliu e il giovane talento Riccardo Orsolini, seguito proprio dal Napoli la scorsa estate.
NAPOLI (4-3-3): Sepe; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Mario Rui; Rog, Jorginho, Zielinski; Ounas, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri.
ATALANTA (3-4-3): Berisha; Toloi, Caldara, Bastoni; Castagne, De Roon, Haas, Spinazzola; Ilicic, Cornelius, Orsolini. Allenatore: Gasperini.