Il Genoa vende Pellegri ma il 16enne non ci sta e si sfoga sui social: “Non ci credo ancora di dover lasciare la mia città”

La Serie A e il calcio italiano in generale, ha appena perso uno dei talenti più puri e cristallini: Pietro Pellegri, classe 2001, è stato ceduto dal Genoa al Monaco per una cifra di circa 30 milioni bonus compresi. In un mercato come quello attuale non ci si stupisce più di nulla, né delle cifre né dei tanti cambi di maglia. Ma di questo movimento di calciomercato ciò che sta facendo più scalpore è stato lo sfogo del bambino prodigio sui social, la sua incredulità nel lasciare la sua città natale e tutte le sue abitudini. Il più giovane calciatore ha siglare una rete nel nostro calcio sbarcherà in Ligue 1, alla corte del Principe, un ingaggio altissimo e tanti comfort all’interno di una delle città più belle del mondo. Ma lui non è felice. Non ha preso per nulla bene il trasferimento. E questa trattativa è l’ennesima prova di come gli interessi di altri sono più importanti dei sentimenti dei calciatori stessi. Pietro ama Genova, il Genoa ha pensato più alle casse societarie. La speranza di tutti gli italiani, però, resta quella di vedere Pellegri al centro della nazionale per i prossimi anni, che giochi in Francia, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo.
Questo lo sfogo su Facebook: “Non ci credo che devo lasciare il mio club, non ci credo che devo andare via dalla mia città. Non ci credo”.
Foto: AlfredoPedullà