Muore a 34 anni per infarto: aperta un’inchiesta

Non è servita la corsa in ospedale dopo un malore a strappare Fabio Borghese dalla morte. Così il giovane atleta 34enne è morto martedì mattina presso l’ospedale Costa d’Amalfi. Secondo i medici il giovane è arrivato in ospedale con un infarto massivo. Un’ipotesi che lascia perplessi gli amici e i suoi conoscenti: Fabio era un’atleta di canottaggio e di calcio a cinque. Una morte prematura e ritenuta sospetta dai carabinieri di Amalfi che hanno avviato un’indagine. Così la magistratura ha sequestrato la salma ed ordinato l’esame autoptico, un esame approfondito che farà sicuramente più luce sull’accaduto. Sono stati tanti gli amici, i compagni di squadra e di circolo che si sono stretti attorno ai familiari. Tutta la comunità cittadina è sotto shock.