Napoli. 17enne accoltellato in via Foria: lunedì tornerà a scuola

Napoli. Lunedì sarà nuovamente tra i banchi di scuola Arturo, il diciassettenne accoltellato alla gola da una baby gang la settimana antecedente al Natale in via Foria. Non starà tutta la giornata in classe ma solo per qualche ora perchè, viste le conseguenze legate all’aggressione, Arturo non riesce a vivere una vita normale. “Lunedì ci sarà il primo rientro in classe – afferma la mamma Maria Luisa Iavarone – riprenderà un po’ alla volta”. Intanto, fa sapere, l’attenzione da parte delle istituzioni civili e religiose non cala. “Sono stata contattata dalla Curia – afferma -. In settimana saremo ricevuti, per noi e’ il segno che il dialogo serve e continua”. Arturo e’ tuttora a casa dei nonni, ma tornera’ dai suoi genitori domenica sera. E domenica 28 gennaio, e’ in programma una manifestazione a sostegno del ragazzo, alla societa’ sportiva Partenope, che Arturo ha frequentato per tanto tempo, praticando judo fino a diventare cintura mezza nera. In quella occasione sara’ conferita la cintura nera ad honorem. A promuovere l’iniziativa, insieme con la società polisportiva, anche l’Universita’ degli Studi di Napoli Parthenope. Sono stati invitati il sindaco Luigi de Magistris, l’assessore allo Sport, l’ assessore alle Politiche Sociali le Fiamme Oro e i rappresentanti del Coni.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità