Napoli. Palabimbo Santobono intitolato al bimbo deportato ad Auschwitz

In occasione della giornata della memoria, l’azienda ospedaliera Santobono Pausilipon di Napoli ha deliberato l’intitolazione del Palabimbo a Sergio De Simone, il bambino napoletano del quartiere Vomero, che venne deportato prima ad Auschwitz e poi ad Amburgo e qui sottoposto a sperimentazioni pseudoscientifiche prima di essere ucciso. La cerimonia di intitolazione si svolgera’ il prossimo mercoledi’ 31 gennaio alle 10.30 all’ospedale Santobono in Via Mario Fiore, alla presenza del presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca, di Mario De Simone, fratello di Sergio e di tutti i direttori generali degli ospedali pediatrici italiani. Sergio De Simone e’ stato l’unico italiano, di un gruppo di 20 bambini, sottoposto a sperimentazioni da parte dei medici nazisti. Di padre napoletano e mamma istriana, dopo la deportazione in lager venne scelto quale cavia sperimentale e trasferito con altri 19 bambini in una struttura di Amburgo, a cui vennero inoculati dei bacilli tubercolari per verificare delle teorie sperimentali, senza alcun fondamento scientifico. Tutti i bambini vennero poi trucidati a pochi giorni dalla liberazione.