Da ospedale psichiatrico a discarica abusiva: il ”Leonardo Bianchi” sotto sequestro

L’ex ospedale psichiatrico “Leonardo Bianchi” di Napoli è stato trasformato in una discarica abusiva. La scoperta è avvenuta da parte dell’Unità Operativa Stella, i quali si trovavano in Via Cupa Pozzelle per un sopralluogo ad un’area già sequestrata. Uno degi agenti ha notato casualmente che il cancello di ferro dell’ospedale era aperto, solitamente chiuso al pubblico e bloccato nei binari. Così le forze dell’ordine si sono introdotte all’interno del cortile e dell’edificio scoprendo una realtà degradante. Erano ammassati oggetti di ogni tipo, da carcasse di ambulanze a materassi, da cartelle cliniche a tute arancioni del personale sanitario. Sparsi per l’area pneumatici, immondizia, tegole di amianto e tubi di eternit, barattoli e pezzi di carrozzeria, sostanze chimiche, medicinali, sedie e rifiuti di ogni tipo. La discarica abusiva, di circa 150 metri cubi, è stata posta sotto sequestro.