Scienza, arriva la vagina bionica

Importante progetto concretizzato da un chirurgo inglese

Non è più un’utopia la vagina bionica. Alexander Seifalian, direttore e docente di Nanotecnologie e Medicina Rigenerativa presso NanoRegMed di Londra,è riuscito a concretizzare il progetto. Il chirurgo avrebbe ideato un articolo in fase sperimentale ottenuto dall’unione di cellule muscolari ed epiteliali delle pazienti, con materiale sintetico o biologico come l’intestino dei maiali. Il progetto potrebbe aiutare moltissime donne,  soggette a varie problematiche tra cui l’artesia vaginale: una malformazione della vagina che appare chiusa oppure ostruita. Ma potrebbe essere un importante aiuto per le donne colpite da cancro e da lesioni, con relative problematiche.