Serie A, 22^ giornata: Napoli vince e replica alla Juventus. Il Benevento crolla sotto i colpi Granata

Termina con la bruciante sconfitta per 0-1 della Roma la ventiduesima giornata di serie A, caratterizzata da espulsioni e polemiche su diversi campi. I Capitolini vengono puniti da un gol di Zapata a dieci minuti dal termine, continuando quindi a mancare l’appuntamento con una vittoria che non arriva ormai da dicembre, fallendo quindi l’aggancio all’Inter che, nel lunch match domenicale, non va oltre l’1-1 contro la Spal: al vantaggio nerazzurro siglato da uno sfortunato autogol di Vicari, risponde Paloschi negli ultimi istanti di match. Un pareggio amaro per i nerazzurri che, come la Roma, non sanno più vincere, proseguendo la striscia senza vittorie che dura da quasi due mesi. La giornata si è però aperta con il match del Mapei Stadium tra Sassuolo ed Atalanta, dove la Dea ha vinto meritatamente col risultato di 0-3. Neroverdi, che saranno tra i protagonisti negli ultimi giorni di mercato con la querelle Politano, hanno creato troppo poco per sperare in un successo. Chi pare si stia interessando all’esterno offensivo degli emiliani è la Juventus, scesa in campo nel secondo anticipo di giornata contro il Chievo al Bentegodi. Una partita vinta 0-2 dai bianconeri, risolta nel secondo tempo con le marcature di Khedira e Higuain, il quale si è però macchiata di polemiche arbitrali; sono infatti ben due i calciatori della compagine clivense che si son visti sventolare al loro indirizzo il cartellino rosso: Bastienne, autore di un doppio fallo su Asamoah nel giro di un minuto e mezzo e Fabrizio Cacciatore, che veste i panni di Mourinho e mima il gesto delle manette, come proprio lo Special One fece qualche stagione fa verso Tagliavento. Le gare delle due formazioni campane si sono entrambe disputate alle quindici, con il Napoli che, dopo essere andato in svantaggio dopo soli venticinque secondi a causa della marcatura di Palacio, ribalta il risultato contro il Bologna, trionfando per 3-1 grazie alla doppietta di Mertens e l’autogol di Mbaye, godendosi nuovamente il primato in classifica. La gioia degli Azzurri non è però condivisa dal Benevento, che cade tra le mura amiche sotto i colpi Granata. Il Torino, rigenerato dalla cura Mazzarri, rifila ai Sanniti un secco 0-3, con la difesa apparsa diverse volte in difficoltà, anche a causa dell’espulsione del portiere Belec. Nei restanti match di giornata, l’Udinese batte il Genoa col gol di Behrami, ex giocatore tra le altre della Fiorentina che subisce dapprima una pesante sconfitta in casa contro il Verona per 1-4 e successivamente la contestazione da parte dei propri sostenitori. Finisce poi in pareggio, con molte polemiche per un gol di Ceccherini regolare, inspiegabilmente negato dall’arbitro dopo aver consultato il Var agli Squali, negli ultimi scampoli di match, la partita tra Cagliari e Crotone. Primo posticipo della giornata è tra Milan e Lazio a San Siro. A vincere sono i rossoneri, ma il gol del vantaggio milanista di Patrick Cutrone è viziato da un tocco di mano; sono poi le reti di Marusic e Bonaventura a sancire il definitivo 2-1.
RISULTATI
Sassuolo-Atalanta 0-3
Chievo-Juventus 0-2
Spal-Inter 1-1
Crotone-Cagliari 1-1
Genoa-Udinese 0-1
Fiorentina-Verona 1-4
Napoli-Bologna 3-1
Torino-Benevento 3-0
Milan-Lazio 2-1
Roma-Sampdoria 0-1
CLASSIFICA
Napoli 57, Juventus 56, Lazio 46, Inter 44, Roma 41, Sampdoria 37, Milan 34, Atalanta 33, Udinese 32, Torino 32, , Fiorentina 28, Bologna 27, Chievo 22, Sassuolo 22, Genoa 21, Cagliari 21, Crotone 19, Spal 17, Verona 16, Benevento 7