Torre Annunziata. Affidamento degli spazi verdi ai cittadini: l’iniziativa del Comune

L’affidamento del suolo pubblico ai cittadini non è un’iniziativa nuova, già in altri comuni ha contribuito a salvare molti spazi verdi. La città di Torre Annunziata spera che questo accada anche lì dove il comune ha appena pubblicato l’avviso dell’inizio di questo nuovo progetto. È consultabile anche il relativo regolamento che disciplina l’«adozione» degli spazi al fine di «coinvolgere la cittadinanza nell’attiva di gestione di beni comuni e nella loro cura e valorizzazione». Con la pubblicazione del regolamento nasce quindi la possibilità di poter adottare uno spazio verde comunale. l documento, infatti, spiega che tra le aree e spazi verdi pubblici rientrano «aree attrezzate; aiuole e giardini; bauletti stradali, rotatorie e spartitraffico; aree di pertinenza dei plessi scolastici; aree del centro storico; aiuole fiorite; fioriere, recinzioni, panchine e arredi di vario genere». L’iniziativa è nata grazie all’impegno dell’assessorato all’Ambiente, guidato da Floriana Vaccaro, e della Commissione presieduta dal consigliere comunale Giuseppe Raiola. Si tratta, in poche parole, di affidare “in adozione” a cittadini – singoli o associati – istituzioni, scuole, enti pubblici, associazioni no profit, commercianti e imprese gli spazi che già sono stati «sistemati a verde dal Comune» e/o aree che necessitano di essere riconvertite a verde con relativa manutenzione». L’istanza va inoltrata entro il 5 febbraio a mezzo raccomandata o consegnata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune sito al piano terra di Palazzo Criscuolo. L’affidamento avverrà mediante una convenzione stipulata con il Comune.