Torre Annunziata. Il Gozzo Apreamare vince il “Nobel” della nautica

Il Gozzo Apreamare di Torre Annunziata è stato definito “European Powerboat of the Year” al Salone di Dusserdolf. E’la terza volta che un progetto di Victory Design, studio di design e progettazione guidato da Brunello Acampora, si aggiudica il premio, considerato alla stregua di un Oscar della nautica. Una selezione difficile, in un segmento di mercato estremamente competitivo, quello delle imbarcazioni a motore sino a 35 piedi, che ha visto la rivoluzionaria reinterpretazione del classico Gozzo Sorrentino in chiave moderna battersi contro colossi industriali di tutto il mondo. È la prima volta che Apreamare e il suo fondatore, Cataldo Aprea, il padre dei moderni gozzi plananti, si aggiudicano il premio; il sodalizio ultradecennale con Brunello Acampora ed il suo Studio, ha generato una seconda rivoluzione, trasformando un’intuizione ed un’esigenza di mercato in un prodotto moderno, elegante, funzionale e nel contempo rispettoso della genesi storica dell’imbarcazione Sorrentina. «Nato come interprete dell’Italian Way of Life e dal forte carattere Mediterraneo – dice Acampora – “Gozo” ha già sedotto molti diportisti di tutto il mondo, che ne hanno apprezzato il design, la marinità e il sapore del migliore Made in Italy. Lo considero un riconoscimento importante e quindi un segnale forte per il rilancio della nautica nostrana che in questi ultimi anni ha dovuto spesso cedere il passo ad altri pur avendo una propria forte identità e tradizione». “Gozzo”, realizzato da Imbarcazioni d’Italia Spa, è un natante Open con grande vivibiltà degli spazi esterni, che privilegia il contatto diretto con il mare e nasconde alcuni piccoli segreti quali un tendalino da tenere aperto a tutte le velocità e nascosto dall’innovativo parabrezza elettrico che compare al tocco di un pulsante.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità