Torre del Greco. La città dovrà dire addio alla sede dell’INPS

Torre del Greco dovrà presto dire addio alla sede dell’INPS di via Ferrovia. La struttura andrà all’asta, poiché i proprietari dello stabile sono gli armatori decaduti della Deiulemar. Circa 14 anni fa lo Stato chiese agli aiuto all’impresa che investiva nel mattone. E in quasi 14 anni i contribuenti hanno speso circa 1 milione di euro per l’affitto della struttura. Ma nel 2012 la Deiulemar è fallita e qualche giorno fa il tribunale di Torre Annunziata ha aperto le procedure per vendere all’asta il locale sito in via Ferrovia. La vendita verrà bandita l’1 febbraio. Il prezzo dell’immobile, stabilito dalla Curatela Fallimentare, è di 1.3 milioni di euro.
Il fallimento di questa impresa ha creato un vero e proprio caos sociale, che nel giro di 5 anni ha colpito il cuore della città di Torre del Greco. E come se non bastasse, oltre alle famiglie ridotte in miseria dal crac di 800 milioni di euro della Deiulemar, la sede dell’INPS rischia di essere cancellata definitivamente. Un duro colpo soprattutto per le fasce deboli della città, in particolare le migliaia di pensionati per i quali, quella sede a due passi dal Comune, è da anni un vero e proprio punto di riferimento.