Uccise prostitute nel casertano, arrestato in Germania

Un rapporto cliente-prostituta finito male, forse per una rapina commessa da questa, l’omicidio della donna, poi la fuga in Europa. E’ terminata ieri la latitanza di Emanuele De Maria, 27 anni, individuato a Weener, citta’ del Nord della Germania, al confine con i Paesi Bassi, dalle autorita’ di pubblica sicurezza tedesche. All’uomo e’ stato notificato un mandato di arresto europeo emesso per l’omicidio di una prostituta tunisina 23enne, Oumaima Rached, avvenuto il 31 gennaio 2016 a Castel Volturno nei pressi dell’ ex hotel zagarella, sulla strada statale Domitiana al Km 32 .500. Le indagini dei carabinieri di Mondragone hanno permesso di risalire alle responsabilita’ di quell’omicidio e anche poi di individuare in Germania e in Olanda le possibili vie di fuga di De Maria, scappato subito dopo aver accoltellato la donna. Un extracomunitario la sera del 31 gennaio di 2 anni fa era intervenuto in soccorso della vittima e ha tentato anche di inseguire l’autore dell’omicidio lungo la Domitana, raggiungendolo anche, ma desistendo perche’ era stato minacciato da De Maria con un coltello. Il suo racconto e’ stato la base di un lavoro di intelligence, intercettazioni ambientali e di utenze telefoniche, di visione di filmati di telecamere di videosorveglianza che hanno portato a De Maria.